12 Ottobre 2014: Munchen Marathon

Created by OnePlusYou

27 Ottobre 2014: Dublin Marathon

Created by OnePlusYou

29 Novembre 2014: Lanzarote Marathon

Created by OnePlusYou

giovedì 25 febbraio 2010

Altra settimana con test finale

Ormai mancano poco più di due settimane alla mia prima maratona stagionale che avrà luogo il 14 Marzo a Treviso. Dopo la mezza maratona di domenica scorsa a Verona, dove ho avuto la conferma delle sensazioni positive provate negli allenamenti degli ultimi due mesi, domenica prossima ci sarà un'altro test importante: la Belluno Feltre, una corsa di 30 km nella quale vorrei correre al mio ritmo maratona ovvero più o meno intorno ai 3'40"/km. Il compito non sarà facilissimo poichè l'altimetria del tracciato non è proprio regolare, tendenzialmente è in discesa ma ci sono diverse variazioni di pendenza con degli scollinamenti che si faranno sentire sulle gambe. Due anni fa alla prima edizione, corsi come allenamento in progressione chiudendo in 1h57' ma il percorso era quello lungo 31,1 km. Quest'anno invece sembra che sia stato accorciato a 30 km esatti quindi punto a correre intorno all' ora e 50'. L'importante è non devastarsi troppo, l'obiettivo principale momentaneo rimane Treviso. Intanto gli allenamenti proseguono. Lunedì ho corso 13 km a 4'27" sul tapis roulant poi ho svolto diversi esercizi di stretcing e di potenziamento agli addominali. Le gambe stavano discretamente bene anche se sentivano un pò la fatica del giorno prima, soprattutto i polpacci mi davano un pò fastidio. Martedì ho corso 15 km a 4'10" in leggera progressione e senza particolare fatica, le gambe stavano molto meglio anche se non ancora al 100%. Ieri sera ho svolto un ottimo allenamento, dopo 7 km di CL a 4'06" ho alternato x 10 volte frazioni da 400 metri in 1'21" a frazioni da 400 in 1'31". Le gambe erano leggere e giravano a meraviglia, ho chiuso gli ultimi 8 km di variazioni alla media di 3'35"/km in pratica im mio ritmo mezza attuale, e in totale i 15 km in 57'25", media 3'50". Cuore 169 max, 155 media. Stasera (giovedì) corsa di scarico di 15 km, domani (venerdì) 14 km di CL in leggera progressione, sabato 8 km, piccola sgambata in vista dell'impegno di domenica! Stasera pizza Fulminea, evvvvaiiiiiii!!!!!!!

lunedì 22 febbraio 2010

Mezza di Giulietta e Romeo

Gli allenamenti dell'ultimo periodo mi avevano detto bene. Mi serviva la conferma in una gara ed è arrivata proprio ieri mattina alla Mezza maratona di Giulietta e Romeo a Verona. Sapevo di avere sulle gambe un ritmo più veloce di 3'40" al km però dovevo verificare esattamente qual'era il mio vero limite attuale. Durante la settimana sono capaci tutti di andare forte, ma per me quello che conta è la gara della domenica segnata dal tempo del cronometro ufficiale. Li non ci sono scuse o scorciatoie che tengano. Ai nastri di partenza in pieno centro città di Verona vicino a Piazza Brà e all'Arena c'erano circa 6000 atleti di cui 4000 iscritti alla mezza. Sono partito subito veloce con un primo chilometro a 3'22", un pò troppo rapido per me ma si sa che è sempre così con l'adrenalina a 1000 causata dalla partenza. I passaggi successivi si sono assestati su un ritmo di 3'30" leggermente più veloce di quello che avrei potuto permettermi, avevo deciso di spingere quasi al massimo finchè ce l'avrei fatta, poi avrei gestito un eventuale calo. La mezza è una gara dove si corre senza fare tanti calcoli, non è una maratona dove bisogna anche fare due conti con un'eventuale crisi. In mezza non deve esistere la crisi, al massimo si può ammettere un piccolo calo che in qualche maniera si deve gestire. Dal 6° km ho iniziato a rallentare di quei 2-3 secondi che bastavano per non andare in difficoltà. I primi 10 km si sviluppavano in un percorso scorrevole con diverse curve in una zona periferica di Verona completamente priva di pubblico. Passaggio al 10° km in 35'38" media 3'34"/km. Fino al 15 km la musica non è cambiata, ho corso sempre in solitudine a ritmo regolare, le gambe giravano bene però si rifiutavano di andare più veloci. Peccato perchè di fiato ne avevo. Ad un certo punto sono stato raggiunto da un gruppetto di 4-5 persone tra cui ho riconosciuto Giovanna Volpato, andavano quel filino più veloce e non me la sono sentita di provare ad attaccarmi a loro, ho preferito tenere la mia andatura e proseguire da solo. Rilevamento del 15° km in un tratto di salita abbastanza insidioso in 53'40" media 3'34". Gli ultimi 6 km sono stati senza dubbio i più belli, anche se i più complicati, con l'entrata nel centro storico attraverso il ponte Scaligero piuttosto impegnativo da scavalcare e finalmente con un pò di pubblico ad incitarci. Meglio correre sul porfido ma con un pò di gente ai lati che ti incita piuttosto che su un bell'asfalto liscio in completa solitudine. L'ultimo chilometro con passaggio dentro l'Arena è stato molto emozionente. Ho tirato al massimo per stare sotto l'1h16' e ho chiuso esattamente in 1h15'49" mendia 3'35"/km in 38' posizione assoluta. Le mie conferme le ho avute e sono soddisfatto perchè è andato tutto come speravo. In preparazione alle varie maratone che ho corso in passato, ho chiuso spesso delle mezze sotto 1h16' e poi nella 42 km sono sempre andato intorno alle 2h35', speriamo sia un buone segnale anche per Treviso. Un altro piccolo passo è stato fatto. Domenica prossima ci sarà un ulteriore test alla Belluno-Feltre dove proverò a correre al mio ritmo maratona intorno ai 3'40"/km. Lunedì prossimo avrò ulteriori indicazioni a due settimane esatte dalla Treviso Marathon. Prima di chiudere voglio fare i complimenti a tutti i componenti della mia squadra, La Fulminea (senza fare nomi perchè mi dimenticherei sicuramente di qualcuno), che anche ieri si sono contraddistinti tutti per impegno e ottimi risultati. Bravissimi!!!
LE FOTO CHE MI RITRAGGONO IN QUESTO POST SONO STATE PUBBLICATE PER GENTILE CONCESSIONE DI STEFANO MORSELLI DELLA REDAZIONE DI PODISTI.NET

lunedì 15 febbraio 2010

Sotto esame

Altra settimana di allenamenti con sensazioni positive. 112 km per una media giornaliera di 16 km, non troppi per uno che vorrebbe tornare ad essere un ultramaratoneta ma neanche pochi se si considera che in questo momento, ancora lontano dagli obiettivi superiori ai 42 km, servirebbe a ben poco superare certi chilometraggi solo in funzione della preparazione di una maratona. Per ora va bene così, sto puntando molto più sui ritmi che sulla quantità. Passato il 14 Marzo e la Treviso Marathon, proseguendo verso la 50 km di Romagna e la 100 km del Passatore invertirò un pò la rotta riducendo per forza di cose la velocità a favore di un maggior numero di km. Ma c'è tempo per pensarci, faccio ancora ora a cambiare idea 3 volte! Quindi guardiamo ad oggi e andiamo avanti un passo alla volta. Dunque come raccontavo nel post precedente, giovedì ho svolto una buona seduta con 12 variazioni da 400 metri alternando frazioni da 3'30"/km a frazioni a 3'52"/km. Sabato invece ho corso 20 km in 1h15'15" (media 3'45"/km) cercando di simulare lo sforzo della maratona. E' stato molto impegnativo considerando anche l'andamento sinuoso del percorso e l'orario tardo di rientro della sera precedente. Domenica, dopo la festa carnevalesca del sabato sera, avrei dovuto concedere il bis, ma valutato un pò tutto, compreso il mal di gambe ereditato dalla fatica del giorno prima, ho optato per 22 km sempre sullo stesso percorso, ma con andatura un pò più tranquilla e con chiusura in progressione in 1h27'55" (media 4'00"/km). In entrambi i giorni ho utilizzato le nuove Saucony Tangent4 eredi delle già eccellenti Tangent3 che mi avevano tanto soddisfatto negli ultimi 2 anni. Cosa dire? Forse sono ancora migliori delle loro progenitrici: molto leggere (260 grammi il numero 10,5), reattive e ben ammortizzate. Saranno sicuramente le scarpe che mi accompagneranno domenica alla mezza di Verona e in tutte le gare che seguiranno. Per un pò le amate Skylon verranno utilizzate solo per gli allenamenti ma torneranno alla ribalta quando riprenderò con le ultra. Domenica vedremo se le buone sensazioni degli ultimi tempi saranno ufficializzate da un risultato cronometrico soddisfacente. L'obiettivo è di correre a 3'40"/km o anche più veloce ma i dubbi che mi assillano sono innumerevoli come tutte le volte che mi cimento in una gara. Ce la farò? Non ce la farò? Siamo sempre sotto esame.... L'esito lo sapremo solo domenica 21 Febbraio verso mezzogiorno!
PROGRAMMA SETTIMANA 15-21 FEBBRAIO
LUNEDI': 10-12 KM CLR + ESERCIZI IN PALESTRA
MARTEDI': 15 KM CL
MERCOLEDI': 6 KM CL + 3x2 KM A 3'30" RECUPERO 1 KM
GIOVEDI': 15 KM CLR
VENERDI': 12-13 KM CL
SABATO: 7-8 KM CL
DOMENICA: MEZZA MARATONA DI VERONA

venerdì 12 febbraio 2010

Variazioni 12+12x400

Gli allenamenti continuano in maniera piuttosto intensa anche se ultimamente ho poca ispirazione ma soprattutto mi manca il tempo di aggiornare con più frequenza il blog. Nei momenti di libertà penso più ad allenarmi bene e a godermi la vita che a stare seduto davanti al PC. Durante il giorno nonostante il clima malvagio sono quasi sempre fuori per lavoro a misurare e quando sono in ufficio ho altro da fare che scrivere sul blog....In questi cinque minuti liberi faccio un breve resoconto della settimana in corso ed illustrerò il mio programma fino a domenica 14 febbraio. Lunedì, martedì e mercoledì ho corso rispettivamente 12, 14 e 15 km di corsa lenta. Lunedì per recuperare dal lunghissimo di 35 km di domenica sono andato più tranquillo, martedì e mercoledì come al solito invece due uscite uscite sui 4'05-10" senza particolari difficoltà. Ho fatto più fatica mercoledì probabilmente perchè ero un pò appesantito dai 14 km del giorno prima sul tapis roulant e anche perchè ero infastidito da una fitta gelida pioggia. Per me 14 km sul tapis in termini di fatica equivalgono a 25 in strada e il giorno dopo mi sento sempre più pesante del solito. Ieri sera, dopo una giornata uggiosa con pioggia e neve che per fortuna non ha imbrattato eccessivamente le strade, alle 19 mi sono avviato per il mio allenamento quotidiano. Dopo 6,4 km di CL e un saluto al volo col Bress (trovato per caso) che si apprestava a svolgere il mio stesso tipo di allenamento, ho iniziato con 12 variazioni da 400 metri corse mediamente in 1'24" (3'30"/km) alternate a 12 x 400 in 1'33" (3'52"/km). Avevo impostato il giro automatico del Garmin a 400 metri quindi andavo benissimo a controllare immediatamente i tempi delle varie frazioni senza star li a fare tanti calcoli mentali come accade solitamente. E' stato un ottimo allenamento, tenevo con discreta facilità il ritmo di 3'30" mentre nei 400 sui 3'50" recuperavo abbastanza facilmente. Le ultime tre frazioni sono state le più veloci e le ho corse tutte in 1'20" che vuol dire andare a 3'20" al km, per me una velocità super sonica! In totale sono stati 9,6 km a 3'40" di media e 16 km comprensivi di riscaldamento in 1h01'51" (media 3'52"/km) con FC 166 max e 155 media. Sensazioni positive a 4 settimane dalla Treviso Marathon e a 8 giorni dalla Mezza di Verona dove vedremo se il cronometro ufficiale darà conferma! Stasera correrò 12-13 km di recupero in vista della doppietta di sabato e domenica dove ci saranno due giorni consecutivi di CLS (corsa lunga svelta) di 20 km a 3'50" circa, inframezzati dalla festa di Carnevale in programma domani sera al NY Cafè..... AIUTOOOO!!!!! Nella foto Rigo e la Sara pronti per il Carnevale, l'abito è ancora TOP SECRET!

domenica 7 febbraio 2010

41 e non sentirli

Oggi compio 41 anni. Grazie a tutti coloro che mi hanno fatto gli auguri e anche a quelli che si sono dimenticati. E' stata una due giorni di festa caratterizzata da 25 caraffe venerdì e altre 10 oggi per suggellare l'ottimo allenamento svolto nel pomeriggio. Ieri sera è stata una grande festa, quando ci vuole ci vuole, 41 anni si compiono una volta sola... e aspettate quando arriverò a 42, un numero che fa venire i brividi!!! Tanto per non perdere il vizio oggi pomeriggio io e Fabio M8 ci siamo sciroppati un lungo di 35 km, nonostante tutto la tabella va rispettata e io non sgarro di un millimetro. Anche sta settimana sono stati 115 km di allenamenti con sensazioni positive! Solito giro di Camisino con partenza tranquilla, ma da Calvene al 13 km si è fatto sul serio con una serie di km al massimo. Ho provato tirare a tutta in salita e ragazzi mi sono stupito di me stesso.... Nei chilometri più bastardi mi pareva di andare meglio che ai tempi d'oro (se ci sono mai stati)... Dopo il semaforo grazie alla benzina super di ieri sera ho iniziato a dare il massimo: primo km in salita 4'16", secondo 4'07", terzo 3'57", quarto 4'12"! Correvo con facilità e facendo poca fatica. Il carico di carboidrati si è decisamente fatto sentire. Totale 2h22' con gli ultimi 15 km in progressione ad un ritmo mai sopra i 3'50".
Potrei dire che la mia vita attualmente è una perfetta simbiosi tra FESTA e ALLENAMENTI SCRUPOLOSI.







Giudicate Voi dalle foto:-)
P.S: Diego ma tu dov'eri? Di sicuro avresti potuto dire la tua alla stragrande, non so se mi avresti battuto nell'allenamento di oggi ma sicuramente ieri sera al bar si!!

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails