giovedì 17 dicembre 2009

8x1000 sul Tapis

Il freddo è proprio pungente in questi giorni. Ieri la temperatura faticava a salire sopra lo zero ma nonostante ciò sono stato fuori tutto il pomeriggio per rilievi di terreni prendendomi una bella congelata. Tra me e me pensavo che sarebbe stata dura andare a correre in pista alle 19. Avevo deciso di provare ad andare a Breganze perchè per questioni di orario e di logistica non ce la facevo ad andare a Schio dove la pista e gli spogliatoi chiudono alle 20 in punto, ma non sapevo se avrei trovato i fari accesi. Verso le 19 sono salito in macchina e avviatomi verso Breganze lo sguardo era fisso sul termometro che segnava -3°. Pensavo che sarebbe stato complicato correre forte con quel clima. Arrivato alla pista e notato che i fari erano spenti ho deciso di provarci lo stesso. Una volta cambiato e uscito nell'anello al buio pesto tra me e me ho pensato che sarebbe stato impossibile. "Beh ormai che sono qua proviamoci" ho detto. Morale della favola, un giro di pista ed ero già negli spogliatoi a riprendere la mia roba per andarmene. L'opzione B prevedeva di andare in palestra al calduccio sul temibile tapis roulant che in questa occasione da temibile si è trasformato in adorabile. Alla fine alle 20 ero comodamente in groppa al mio caro amico della Tecnogym. Pronti via stavolta si parte veramente, dopo 3 km di riscaldamento, ho iniziato le ripetute con una prima un pò più trattenuta sui 16- 16,5 km/h per poi assestarmi il più regolare possibile sui 17 km/h (3'31"/km). Ecco i risultati:
1000 in 3'41" rec. 500 in 2'30"
1000 in 3'32" rec. 500 in 2'30"
1000 in 3'32" rec. 500 in 2'30"
1000 in 3'32" rec. 500 in 2'30"
1000 in 3'30" rec. 500 in 2'30"
1000 in 3'30" rec. 500 in 2'30"
1000 in 3'32" rec. 500 in 2'30"
1000 in 3'30" rec. 500 in 2'30"
Verso la fine delle frazioni da 1000 il cuore raggiungeva picchi di 165-167 battiti mentre nei recuperi scendeva sui 135. Durante i 500 metri a 5' al km riuscivo a recuperare molto bene dal precedente sforzo molto intenso. A dir la verità verso la metà della quinta ripetuta pensavo di arrivare a sei e poi fermarmi. Tanta era la fatica, ma come detto durante i recuperi mi riprendevo velocemente e cambiavo idea decidendo di rispettare il programma fino all'ultima ripetuta stringendo i denti come quando ne facevo 10 o 12. E' troppo comodo mollare alla prima difficoltà come fanno molti! Le gambe hanno risposto positivamente, reagivano bene ai cambi di ritmo e non hanno dato nessun tipo di fastidio. So bene che correre sul tappeto quasi al 100% delle proprie possibilità è molto più difficile e faticoso che fuori. Ho sudato moltissimo perdendo litri di liquidi pertanto credo che a parità di sforzo all'aperto sarei riuscito a correrle tutte sotto i 3'20". La verifica si avrà mercoledì prossimo quando ripeterò l'esercizio ma cercherò di farlo durante la pausa pranzo alla luce del sole. Lasciate pure che faccia freddo.
N.B: X I PIU' MIOPI IL SOGGETTO NELLA FOTO IN ALTO NON SONO IO:-)

19 commenti:

Albe che corre ha detto...

non lo sopporto proprio!io non riesco a correrci..vado a fuoco! ..ma meglio di niente..!
Per la mia gara di domenica ho visto le previsioni..allucinanti -10° alle 7 e -5° alle 10...

Simone ha detto...

Ciao Andrea,
pure io faro 1-2 mesi di abbonamento in palestra e qualche volta, quando la temperatura sara troppo bassa dovro adattarmi al tapis.
Ma é cosi noioso, mannaggia, anche solo a pensarci. Sto quasi pensando di rimediare uno di queli lettori mp4 per guardarmi un film o qualche cosa, quantomeno per le corse lunghe e continue.
Una sessione come la tua sul tapis non riesco nemmeno ad immaginarla, ma mi sa che dovro provarci. Ora siamo sui -3 temperatura massima, ancora si riesce a correre fuori (perché posso andare alle 13-14) ma se continua a calare saranno cavoli.

ps: sono d'accordo, 3'30 sul tapis é un 3'20 fuori, come fatica equivalente.

Andreadicorsa ha detto...

@Albe: per i prossimi giorni hanno previsto un freddo bastardo vestiamoci bene!!!
@Simone: mi auguro che tu abbia ragione riguardo il 3'20!
per il resto tu sei ancora più sfortunato di noi, li a Monaco fa veramente freddissimo. attrezzati a correre in palestra vedrai che alla vista di qualche bel culetto ti passerà più veloce. se poi alla radio mettono qualche canzone di quelle giuste il ritmo aumenterà senza nemmeno accorgersene

albertozan ha detto...

mai corso sul tappeto..pensare di farci le ripetute mi vengono i brividi da -10° ;-D

GIAN CARLO ha detto...

Complimenti per la tenacia io avrei saltato l'allenamento... e credimi... malgrado l'età mi ero accorto subito che non eri tu in foto.

er Moro ha detto...

Sul tapis ancora nn c'ho mai provato a fare le ripetute... Ho sempre pensato essere da folli, ma a volte può tornar comodo, è vero!

MauroB2R ha detto...

Il tapis ce l'ho in mansarda ma lo usa solo la consorte, sarà ma faccio una fatica bestia ad usarlo, mi pesa proprio il pensiero di correre LI. Tipo domani ho in programma l'allenamento alle 6 di mattina...ma preferisco i -5 gradi di Monza che i 10/12 della taverna sul tappeto.
Riconosco che è solo una questione mentale, come una repulsione per un determinato cibo.
Poi magari...lo proverò seriamente e cambierò idea..bohh.

Stefy ha detto...

Bravo! Io avrei mollato, non avrei avuto la forza di andare in palestra ad affrontare l'allenamento in tapis roulant! Complimenti!

Tosto ha detto...

ma a che ritmo le fai? cioè 3'20'' cosa significano? rispetto a quale ritmo le imposti? RG sui 5000?

Alvin ha detto...

Per la foto ovvio, passi per le tette ma Rigo con la coda, proprio non lo vedo bene!!!

Belle ripetute!
Confermo quanto dici sul tapis...a parità di sforzo, in pista vai 10 sec più veloce!

Lucky73 ha detto...

Lo odio ...
3.30 sul TAPIS :-))
Ci vuole un bell'equilibrio...

Furio ha detto...

Ciao Andre, se non mi facevi notare il soggetto neanche me ne accorgevo.
Niente male, sia l'insieme di pixel che gli compongono il sedere, che le ripetute tue.

dani half marathon ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dani half marathon ha detto...

Allora sono proprio miope! non ti avevo riconosciuto!!!

Lampada frontale al buio in pista!
Nooo ... sarebbe stata cmq un'impresa!
Hai fatto bene a ripiegare sul tapis! Solo un maratoneta o un ultra ha la mente e l'equilibrio giusto per poterlo fare!

Però giuro Andrea! non ti avevo riconosciuto!!!

uscuru ha detto...

Andreooneee no!
sul tapis nooo..
o me crolla un MITO!!!
il fratello maggiore te dice"ste cose nun se fanno".
io ogni tanto faccio spinning, sudo troppo e la seduta (sicuramente non al max, ma sempre al ritmo e spesso in modo running)non la sento.
preferisco fuori, lo so' sono maniaco ma la seduta difficilmente la salto

Diego ha detto...

...Azzo che testa che hai....

Neanche se mi pagano faccio le ripetute....almeno che non ci sai un tapis tanden, a quel punto io mi piazzerei dietro la gnocca in foto !

Anonimo ha detto...

Bravo fratellone....se tieni questi ritmi quando torni sull'asfalto voli.

Figurati che avevamo noi già il ghiaccio stasera..chissà li....


p.s. io sono miope e se non lo chiarivi stavo già dicendo..però, lo zio rigo...che bel culetto :-)))))

p.s.2 sempre, comunque e ovunque
W LA MONA ! giusto per chiarire

Bassa

Frate_tack ha detto...

Sono preoccupato per te. ho letto che hai perso molti liquidi.
Mi sa che si deve reintegrare bene dopo un lavoro del genere.
Direi birretta? :-)

Anonimo ha detto...

Ciao Andrea! qui tutto bene, e sembra che la "pubalgia" stia andando via piano piano......! certo che la voglia di correre e' tanta nonostante questo freddo polare(per le mie zone e' un evento questa temperatura)! auguroni a te e famiglia e a tutta la "Fulminea"! Luca M.

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails