lunedì 21 febbraio 2011

Verona, andata anche questa....

Verona 20 Febbraio 2011
PREMESSA
Fino all'ultimo momento non ero sicuro di riuscire a correre. Da giovedì mi sono ritrovato con un raffreddore fortissimo e con una debolezza diffusa tipica dell'influenza. Devo essere sincero, a Verona volevo correre a tutti i costi, avevo diverse cose da verificare in merito al cambio del sistema dei miei allenamenti. Però per riuscire a correre una maratona bisogna essere anche in grado di stare in piedi. Sebbene stessi piuttosto male sono andato a correre sia giovedì che venerdì e anche sabato mattina, giorno che di solito quando corro la maratona dedico al riposo. Mi sono messo sotto torchio per vedere se il mio fisico si sarebbe liberato dai virus oppure se l'influenza avrebbe vinto la sua battaglia costringendomi alla riununcia. Sia giovedì che venerdì ho corso 13 km ad andatura lenta sudando tantissimo. Sabato mattina ho toccato il fondo, in palestra sul tapis roulant sono arrivato a 4 km in 22' e poi ho deciso di fermarmi, sono andato a fare un bagno turco per vedere se le vie respiratorie si liberavano un pò, poi sono andato a Verona a prendere il pettorale ma la situazione non migliorava, mi sentivo molto debole e fiacco. Tornato a casa, veloce doccia e pizza con Giò, insieme al quale l'indomani mi sarei recato a correre la 42 km. La notte ha portato bene, non ho dormito molto per la tensione e il nervoso, ma la mattina appena alzato mi sentivo decisamente meglio, a parte il raffreddore mi pareva di essere in forma. L'ottima cena a base di bigoli al pomodoro e pizza della sera prima pareva avesse fatto miracoli, mi sentivo pieno di energie!! Tra me e me ho detto: "allora ci proviamo..."
LA GARA
Alle 9.02 minuti lo starter dà la partenza. Decido di andare subito all'attacco per sentire come stanno le gambe dopo 3 giorni di fiacchezza con ritmi sopra i 4'40". Lo sciame di neri prende subito il largo. Io mi attacco al gruppetto delle prime 3 ragazze, tutte di colore (foto a lato di Stefano Morselli - Podisti.net). Come guida hanno un paio di pacer che non sono capaci di fare il loro lavoro, corrono a strappi e dopo 5 km in 18'24" dietro a loro decido di rallentare un pò e di andare con il mio passo. Insieme ad altri 3 ragazzi formiano un gruppetto (altra foto di Stefano Morselli). Fino al 10° km sto davanti io, passiamo in 37'04", media 3'42", mi sembra un pò esagerata ma mi pare di correre sul velluto tanto le gambe sembrano leggere. Il raffreddore mi limita un pò solo nella respirazione per il resto mi sento pienamente efficiente. Verso il 13° km i tre aumentano leggermente e io non me la sento di stargli dietro, non vorrei pagare poi il conto. Rimango da solo e non mi dispiace, posso gestire come voglio e sputare senza tanto preoccuparmi di centrare qualche collega:-) Passo al 15 km in 55'51", sarà l'ultimo riferimento del mio Forerunner 405 che improvvisamente un pò prima del 16° km si spegne appena dopo avermi segnalato "batteria scarica" (l'avevo lasciato in carica tutta la notte ma deve avere qualche problema, qualcuno ricorderà che mi successe anche alla LGM). Non mi preoccupo più di tanto, oggi mi sento così bene che non ho bisogno dell'orologio e in ogni caso ai passaggi ogni 5 km posso controllare il tempo. Durante i vari 5.000 ho tutto il tempo, per fare calcoli e proiezioni in modo da ingannare la fatica e far passare più veloce il tempo. Buona tattica finchè hai gambe...... Passaggio alla mezza in 1h19'00", in anticipo rispetto alle previsioni. Proseguo solitario nelle vie della periferia Veronese. Le strade sono completamente sgombre sia di auto che di persone a fare il tifo. Tutti gli incroci sono presidiati dai militari dell'Esercito anche se in giro non si vede anima viva. Il percorso è abbastanza scorrevole anche se ci sono un paio di cavalcavia tosti da superare e a Chievo c'è un bel tratto in salita seguito da una bella discesa che favorisce un pronto recupero. Transito al 25 km ma purtroppo non c'è il cronometro, non mi preoccupo più di tanto perchè sento che ho ancora una buona andatura, ho solo un leggero mal di pancia. Davanti a me ne ho un paio nel mirino e vedo che un pò alla volta mi sto facendo sotto. In un tratto di strada dove passiamo nei due sensi mi fermo per un pit stop velocissimo (solido) e quelli che passano dall'altra parte delle transenne non si esimono da qualche battuta. Riparto al volo all'inseguimento, mi avvicino al 30 km e al momento che temo di più..... non il muro del 30 km bensì il muro dei semi-maratoneti.... Il 30 km corrisponde al 9° di quelli che corrono la mezza che è partita con i suoi quasi 5000 concorrenti 1h15' dopo di noi. Il mio sogno di trovare 12 km di strada divisa in 2 parti, una per i maratoneti e l'altra per quelli della mezza svanisce ben presto. Passo al 30° in 1h53'27"....proiezione 2h39', mi va bene. Sarà l'ultimo riferimento che vedrò prima di entrare in guerra con quelli della mezza. Svolto a sinistra e mi butto nella mischia. Oggi pomeriggio ho fatto presto a calcolare quante persone mi è toccato superare in 12 km. Dopo pochi metri dal congiungimento ho raggiunto il Presidente Bress che correva insieme ad un altro Fulmineo. Il Presidente in grande ripresa si è classificato 1031° assoluto. Dopo una dura lotta a spallate, gomitate, urli, curve larghe, mancati ristori, sono arrivato all'ultimo km ed ho raggiunto il Zanze che si è classificato 376° assoluto. Fatti 2 conti quindi ho superato circa 650 persone in 12 km su vie strette e piene di curve, sono arrivato al traguardo stremato ma felice dell'insperato crono di 2h39'53"(media 3'47"/km), 24esimo assoluto e 3' di categoria MM40. Faccio solo una domanda finale perchè non ho voglia di mettermi a fare polemiche: a voi sembra giusto che a un maratoneta che si fa un culo così per fare un tempo decente venga riservato un trattamento simile offrendogli una sopresa simile nel momento più duro e critico della gara? Io preferisco lasciar perdere, sono abbastanza incazzato, magari ne parleremo in un altro post. Sia inteso ce l'ho con gli organizzatori e non con i concorrenti della mezza che avevano tutto il diritto di correre come volevano senza l'obbligo di dar strada ai maratoneti più veloci...FINE
Intanto adesso inizio a pensare a ROMA..... Treviso au revoirrrrrrr!!!!!!
P.S: Chiudo con miei personali complimenti a GIO' per il nuovo personale di 3h26' che rimarrà li per molto poco. Le 3h arriveranno prima di quanto lui speri.... Complimenti anche a tutti i Fulminei che ieri hanno voluto essere a correre a Verona, eravamo in tantissimi, così si fa:-)

27 commenti:

KayakRunner ha detto...

Andrea, il tuo crono mi aveva stupito ieri appena letto la classifica. Ora, dopo aver saputo i retroscena, mi lasci proprio senza parole!! Sei davvero grande!

web runner ha detto...

Fantastica gara dopo giorni di raffreddore!!
Scandaloso far ricongiungere le due gare così.
complimenti!!

MauroB2R ha detto...

grande andrea!!

Rocha ha detto...

Tra i numerosi "mezzomaratoneti" che hai superato c'era anche il sottoscritto, mi hai oltrepassato poco prima del ponte scaligero (credo 39° Km)e, riconoscendoti, ti ho incitato con il poco fiato che mi rimaneva...in ogni caso capisco il tuo disagio, da questo punto di vista organizzazione da rivedere.

Andreadicorsa ha detto...

@Kayak: sapevo di essere ad un livello BUONO di forma, però è meglio sempre andare cauti con i pronostici! grazie

@Web: il bello è che la gare è organizzata con la consulenza di gente che una volta correva maratone in 2h20, se non sono capaci loro a fare 2 calcoli.... bastava posticipare la partenza della mezza di 25-30 minuti e nessuno avrebbe avuto problemi.... per il resto è filato tutto liscio, Verona è bellissima

@Mauro: grazie ma non esageriamo poi mi gaso:-)

@Rocha: grazie per il tifo...l'unico lato positivo di questa faccenda è stato quello di ricevere molti incitamenti da tanti semi-maratoneti, non per niente uno dei miei migliori parziali l'ho ottenuto tra il 30° e il 35° km dove nonostante gli slalom ho corso a 3'42"/km di media. voglio puntualizzare che non ce l'avevo con i concorrenti della mezza che giustamente facevano la loro gara e non potevano continuare a girarsi a guardare i maratoneti più veloci che arrivavano da dietro. Anche loro hanno pagato per iscriversi e avevano tutto il diritto di fare le traiettorie che gli erano più convenienti e usare il ristori a loro piacimento. OVVIAMENTE NELLA MIA CRITICA MI RIVOLGEVO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE ALL'ORGANIZZAZIONE

Robi ha detto...

diciamo che dal 30°km bisognava essere dei maratoneti "multitasking" visto che oltre a tenere un certo ritmo, bisognava pure gridare e fare lo slalom tra gli altri corridori cercando il "percorso" migliore, anche se devo dire che ne ho superati diversi anche io e sono stati davvero tutti molto corretti, agevolavano il più possibile il passaggio e dando addirittura incitamento... detto questo forse sarebbe bastato posticipare di un po la partenza della mezza in modo da "mescolare" atleti con velocità abbastanza simili. Servirà di lezione per il prossimo anno.
Comunque sono contento che hai ritrovato un gran bel ritmo e la "voglia di combattere", visto che leggendo il post dopo la montefortiana mi sembravi un po giù. Complimenti, e in bocca al lupo!

Andreadicorsa ha detto...

@rOBI: CONDIVIDO TUTTO AL 100%, PER I LRESTO MI HAI LETTO NEL PENSIERO.
P.S. TU SEI STATO CONTENTO? QUANTO CI HAI MESSO?

Robi ha detto...

le premesse erano simili alle tue, cioè dopo 2 mesi di allenamenti senza nemmeno uno starnuto mercoledì scorso è arrivato il raffreddore e quel senso di "spossatezza" che per fortuna è sparito al momento della partenza... il mio obbiettivo era di migliorare il 2h52' dello scorso ottobre e ne è uscito un 2h45'26" che non avrei mai immaginato e soprattutto senza faticare troppo nel finale. Un risultato che mi mette voglia di ricominciare ad allenarmi... Ciao! Alla prossima!

Tosto ha detto...

ieri eri proprio in ottima forma quando mi hai superato andavi ancora come un treno!

Marines ha detto...

Bravo...capitano!!!!!!!

A BUMBAZZZZZZZZAAAAAAAAA

by7 ha detto...

Complimenti !! Grande gara!!

Altro che essere poco allenato!! Siamo vecchietti , meglio mollare un po' i volumi mantenendo la qualita'.

Adesso non hai piu' scuse per non iscriverei a Fukuoka!! Non puoi mancare!!

Domenica ti ho battuto "a distanza" di un secondo!! A Berlino sara' una bella sfida fra 42enni!!

Bravo ancora

NOTA: il Garmin 405 e' veramente una porcheria la batteria ha una longevità ridicola (dopo 1 anno di uso, adesso la batteria dura al massimo 3 ore) Io sono tornato al mio Polar! Dove la batteria dura per mesi

franchino ha detto...

Complimenti come sempre Andrea! Anche su podisti.net ho letto parecchie lamentele per come l'organizzazione ha gestito il congiungimento dei due percorsi gara. Vi siete visti con l'amico Jerome?

Giuseppe ha detto...

Complimenti Agonista.

Gran bel lavoro, gran bel risultato.

Ciao

grinta ha detto...

già sperimentato in altre gare, che sti miscugli creano solo disagi.
per il resto non ho parole, qui si vede la classe e il talento
complimenti

Pimpe ha detto...

complimenti gran tempo e gran gara. ciao

innovatel ha detto...

Andrea ... io ho fatto la Maratona come lento però devo dire che la coda della mezza ha dato veramente fastidio anche a me. Senza contare che poi tutta la logistica ristoro/doccia ecc veniva ad unirsi ed il servizio era veramente scarso.

Una cosa però te la voglio dire ... SEI UN GRANDE!!! Le premesse dicevano tutto il contrario eppure te hai dimostrato il tuo valore ... :)

Il prossimo anno non so se farò ancora Verona se non cambia la situazione di partenza. Molto probabilmente avranno tenuto conto dei tempi dei "super top runner" e non dei "top runner" e quasi per nulla dei tempi dei comuni mortali.

Matteo Vivian ha detto...

Come ho già scritto nel Blog di mio fratello Enrico la congiunzione dei due percorsi è stato l'unico neo della manifestazione. L'avevo pensato da subito facendo due somme 3:00' nella maratona arrivavano con 1:45'' nella Mezza, si mischiavano 4'15''/km con 5'00''/km; ritmi troppo diversi

Anonimo ha detto...

...azzz..del raffreddore e dello stop in corsa non sapevo...quindi un 2.39...falso...ottimo, ottimo sempre più convinto di quelloc he ti ho già scritto....

Garmin...in effetti il 405 qualche problemino ce l'ha...se vi può interessare la nuova versione il 410per ora è perfetto...inclusa la sensibilià della ghiera che è migliorata di molto

Bassa

Demis ha detto...

Grande Andrea, sei meritatamente tornato su tempi da paura!!! Vedo che fai Roma, l' ultima volta che son passato di qua c' era Treviso. A Roma ci sarò anch' io con i fratelli...ci si vede giù...e non portare quel Garmin! :-)) ciao

bressdicorsa ha detto...

AZZ QUANDO MI HAI SUPERATO MI E' VENUTO DA RIDERE..PER LE ERESIE CHE STAVI TIRANDO AI 612 ATLETI EHHEHEHE CHE ERANO LI CON ME! GRANDE RIGO TI HO VISTO RABBIOSO COME LA TEMPESTA

insane ha detto...

Un applauso Andrea,solita grande prestazione..
Per quanto riguarda "l'incrocio" con la mezza penso sia un difetto grande di cui tener conto,mi ricordo una cosa simile a Padova,è una cosa facilmente prevedibile quindi,quando capita,da ancora più fastidio..

Stefano ha detto...

Ciao Andrea
mi dispiace che non ci siamo visti a Verona. Ho fatto la mezza ma almeno ho avuto la soddisfazione di non intralciarti. sono arrivato 348° :-)))
Sei un missile.
Al traguardo ho incontrato i fratelli Pretto che erano arrivati prima dime.
Spero di vederti a Roma

webmaster ha detto...

Ciao,
molto interessante il tuo blog.
Anch'io ho un blog sul podismo, se ne hai voglia puoi farmi un visita e se ti piace inserirlo nel blogroll.

http://unpodista.blogspot.com/

Andreadicorsa ha detto...

@Tosto: ho dovuto stringere i denti!!!
@Marines: grazie! ma tu come stai?non vieni più a correre coi tuoi compagni di squadra, neanche alla Rigo Race ti ho visto.....
@By7: grande continua così che alla nostra età ci fa bene a correre:-)!!!! ma dove ha corso domenica? guarda che a fukuoka prima o poi ci vengo:-) per berlino sarebbe bello se riusciamo ad incontrarci!
p.s. ho portato per l'ennesima volta in assistenza il 405, vediamo se me lo cambiano!!
@franchino: grazie, sono riuscito a correre sui miei limiti, mi piacerebbe riuscrire ad andare un pò più veloce ma proprio non ho più lo smalto di 2-3 anni fa ma sono ugualmente contento, diciamo al 85%.... Jerome mi ha detto di avermi fatto il tifo ma io, sarà per la stanchezza o per la concentrazione, non me ne sono neanche accorto, mi dispiace!

Andreadicorsa ha detto...

@Giuseppe: grazie sei troppo gentile, non è stato niente di eccezionale ma io sono ugualmente felice. per me un under 2.40 equivale a un under 2.20 per qualcun'altro....
@Grinta: ho letto su podisti.net che per l'anno prossimo stanno già provvedendo a far disputare le gare in 2 giorni diversi, mi sembra la cosa più giusta. A parte quest'inghippo la gara era organizzata benissimo, peccato per l'assenza di pubblico per la stragrande maggioranza del percorso, ma questo non dipende dagli organizzatori!
@Innovatel: ricambio i complimenti, ti ho visto quando stavi arrivando e non mi parevi neanche tanto stanco, beato te:-) la prossima volta ti voglio vedere a manetta!!!
@Matteo: bastava poco, guarda per esempio a Padova la congiunzione avverrà sempre verso il 30° km ma non dovrebbero esserci problemi dato che ci sarà 1h45' di differenza tra gli orari di partenza della 2 gare, così mi sembra più corretto.
bastava solo che l'organizzazione pensasse un pò di più a salvaguardare le gare degli atleti tra le 2h30' e 3h30'
@Bassa: niente scuse, domenica stavo bene... se no ntrovavo quelli della mezza magari toglievo qualche secondo, più che altro avrei avuto meno da arrabbiarmo!
@Demis: tutti a Roma, ho approfittato del fatto che Tosto e Giò ci vanno e mi sono unito a loro cn grande piacere! ci vedremo senz'altro!

Andreadicorsa ha detto...

@Bress: lunedì sono andato a confessarmi
@Stefano: anche a me dispiace, non sapevo che c'eri. Ci vediamo senz'altro a Roma. Corri la Maaratona?

Andreadicorsa ha detto...

@Web master: ciao amico è con piacere che ti inserisco nell'elenco dei miei blog preferiti! grazie della visita

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails