mercoledì 19 dicembre 2012

Le mie prime 50 maratone (parte 4°)

(...CONTINUA)
Nella quarta parte del racconto si inizia dal mese di maggio 2008 dove ero in piena fase di preparazione alla 100 km del Passatore in programma per l'ultimo sabato del mese e si finisce con la maratona del personale, il periodo più intenso della mia attività di runner quasi per caso........
16) 4 Maggio 2008 TRIESTE
 Per evitare di esagerare troppo con i ritmi e badando più alla quantità di chilometri da coprire in vista della imminente 100 km, sono arrivato alla maratona di Trieste con l'opportunità di ripetere nuovamente l'esperienza di pacer delle 3 ore. Compito assolto assieme all'amico Gianni Panfili di Udine. Siamo partiti ad un'andatura leggermente più veloce rispetto a quella della tabella di marcia prefissata di 4'15"/km, tenendo presente che dal 20° km al 23°-24° Km avremmo dovuto affrontarne 5-6 in leggera salita e per forza di cosa per non perdere troppi "pezzi" avremmo dovuto salire un po' piu' lentamente.  Passaggio alla mezza in 1h30'18", appena in ritardo. Seconda parte in leggera discesa e quindi molto più favorevole verso l'arrivo di Trieste avvenuto in 2h59'22" appena sotto il muro delle 3 ore e con solo un paio di corridori a comporre il gruppo che fino alla mezza era di circa una trentina di persone. Una piccola delusione non essere riusciti ad aiutare molti atleti a raggiungere il loro obiettivo. Personalmente una buona e dura giornata di allenamento se considero che la stessa sera appena tornato a casa mi sono fatto altri 22 km di corsa chiudendo la domenica con un totale di ben 65 km.
17) 11 Maggio 2008 SOMMACAMPAGNA
Per il secondo anno consecutivo non sono potuto mancare alla Maratona del Custoza che si è disputata nelle verdi colline tra Sommacampagna e Valeggio sul Mincio. Una corsa molto impegnativa dato che il profilo altimetrico parecchio ondulato con irte salite seguite da altrettanto ripide discese non lasciava un attimo di respiro dall'inizio alla fine se non nei pochi chilometri tra il 16° e il 25° nella pista ciclabile lungo il Fiume Mincio. Altra domenica caratterizzata da un doppio allenamento composto da una maratona mattutina più 5 km di riscaldamento, seguita da altri 23 chilometri nel pomeriggio, come la settimana precedente. Quella volta in tutto ne feci 70 in 4h45'05" alla media 4'04"/km. Ho corso la maratona al massimo dell'impegno in una giornata molto calda chiudendo in 2h40'59", settimo assoluto e con un tempo di oltre 3 minuti migliore rispetto all'anno prima. La forma era buona e riuscivo a correre tantissimi chilometri senza il minimo guaio fisico, la preparazione per la 100 km stava andando bene, ero praticamente pronto per l'appuntamento del 31 maggio.
18) 11 Maggio 2008 SOMMACAMPAGNA
Mi sono presentato a Jesolo per la seconda edizione della Nightmarathon, unica prova italiana in notturna sui 42 km, quasi per scommessa. Solo sette giorni prima avevo corso per la prima volta la mitica 100 km del Passatore conclusa in sesta posizione assoluta con il tempo di 7h22' che mi era valso la convocazione per correre con la rappresentativa italiana i mondiali di Tarquinia in programma nel mese di novembre (qui ci vorrebbe un capitolo a parte per raccontare certe emozioni, ma chi è interessato può leggersi i post scritti a suo tempo). Onestamente non credevo di essere in grado di correre una maratona a soli sette giorni da una 100 km, considerando anche che fino al giorno prima faticavo a camminare senza dolori alle gambe. Ero partito con l'intenzione di correre mezza maratona, ma dopo essere passato al bivio di Piazza Brescia verso il 21 km, ed essendo inserito nel gruppetto degli inseguitori del battistrada, non ho proprio voluto fermarmi. Ho fatto bene a non mollare sebbene la fatica fosse estrema perchè alla fine è arrivata una bellissima terza posizione assoluta, nonostante il risconto cronometrico di 2h46'13" fosse stato abbastanza scadente a livello assoluto. Ma a me che me ne importava?
19) 24 Agosto 2008 LONGFORD
La Longford Marathon, nel cuore dell'Irlanda, è stata l'ennesima occasione per coniugare un viaggio vacanza alla mia passione di runner. Quando mai mi sarebbe capitato di passare da quelle parti se non per un'opportunità simile? Il percorso si dipanava per la maggior parte nelle campagne intorno alla cittadina situata nel cuore dell'Irlanda, cioè nel nulla. 42,195 km corsi in perfetta solitudine almeno per il primi 30 km dove mi sono divertito a guardare intorno e ad ammirare le belle casette in stile irlandese, le mucche e le pecore beate al pascolo e la poca ma cordiale popolazione ai passaggi nei rari villaggi. Condizioni meteo bizzarre e tipiche dei luoghi, con acquazzone iniziale seguito da una bella schiarita e da un altro scroscio nel finale. Ricordo ancora bene l'arrivo, che sembrava abbastanza improvvisato, con lo striscione del traguardo sostenuto da due scalotti e il viale aperto al traffico con un paio di addetti un pò distratti nel dirigerlo. Al traguardo si sono classificati circa 270 atleti, ero alla settima maratona del 2008 ed ho chiuso in 2h37'28", considerando che era una corsa di allenamento in vista di Berlino potevo essere più che soddisfatto. Mi sono classificato quarto nella classifica generale e il ricordo di questa originale gara rimarrà sempre indelebile in me.
20) 28 SETTEMBRE 2008 BERLINO
Finalmente arriviamo al giorno del mio personale che penso sarà quello definitivo fino a quando smetterò di correre....Non c'era location migliore per ottenerlo se non nella bellissima città di Berlino. Maratona stupendamente organizzata e forse ancora più bella della tanto blasonata New York, sia come percorso sia come come pubblico. C'era gente ovunque che spingeva con un tifo incredibile. Il tracciato, che toccava tutti i punti più caratteristici della città, su un fondo scorrevole e pianeggiante, a parte qualche insignificante cavalcavia, invitava a dare il massimo di se stessi. Anche la giornata, soleggiata e fresca, era perfetta per correre al meglio. Al traguardo si sono classificati 35.786 concorrenti di cui 28.786 e 7429 donne. Il primo fu il grande Haile Gebrselassie con il record mondiale di 2:03'59". La mia gara è stata condotta in maniera intelligente e regolare senza mai andare in affanno. Sono riuscito a correre al massimo delle mie possibilità senza mai esagerare e strafare arrivando in ottime condizioni all'arrivo in 91' esima posizione assoluta, 5' italiano con il tempo di 2:33:54" a meno di mezzora da Gebrselassie, non so se mi spiego:--)))
Ecco i miei passaggi con i parziali ogni 5000 metri che dimostrano la regolarità con cui ho corso:
5km 18'11" (3'38"/km)
10km 36'23", parziale 18'12" (3'38"/km)
15km 54'33", parziale 18'10" (3'38"/km)
20km 1:12'55", parziale 18'22" (3'40"/km)
21,1km 1:16'54"
25km 1:31'09", parziale 18'14" (3'39"/km)
30km 1:49'21", parziale 18'12" (3'38"/km)
35km 2:07'31", parziale 18'10" (3'38"/km)
40km 2:25'57", parziale 18'26" (3'41"/km)
42,195km 2:33'54" (media 3'39"/km), parziale ultimi 2,195km 7'57" (3'37"/km)
seconda mezza maratona 1:16'59".
Quel giorno ho raccolto i frutti di mesi di intensi allenamenti, caratterizzati da settimane con 150-160 km, ripetute da 3x7.000 e lunghi fino a 50-55 km. Irripetibile! Mi viene male solo a pensarci....

4 commenti:

Tosto ha detto...

ENTUSIASMANTE!

Enrico VIVIAN ha detto...

finalmente al nostro doppio incrocio, Jesolo e Berlino 2008, anche se a Jesolo hai raddoppiato rispetto alle intenzioni e alla mia competizione

secondo me puoi tornare a ottenere i tuoi tempi migliori senza tutti quei chilometri ... parliamone!

commento tecnico di Berlino 2008 nel post 08/09 e qualche immagine nel post 16/09 ...

sono d'accordo con te: Berlino meglio di NYC! l'ho pure scritto nel post 08/09

quest'anno sono andato a rinnovare la memoria (vd. i primi 4 post di ottobre 2012 a partire da 01/10)

Mauro Battello ha detto...

I brividi, davvero!!!

Andreadicorsa ha detto...

@Tosto: dalla prossima puntata, cominciamo a calare, ahahahah:-)
@Enrico: grazie per la stima, spero che avremo modo di parlarne insieme, io però non sono molto convinto di poter tornare sotto le 2h35 in maratona, anche se la 10 km di ieri mi ha dato fiducia
@Mauro: grazie, però dai non è niente di speciale....

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails