lunedì 14 luglio 2008

E' stata dura

Giornata pessima metereologicamente parlando ieri alla Mapei Day, mezza maratona con oltre 1500 metri di dislivello da superare con arrivo al Passo dello Stelvio a 2758 metri. La gara è stata in forse fino all'ultimo a causa del maltempo che ha causato grossi problemi in Valtellina già dal giorno di venerdì fino a tutta domenica. Venerdì pomeriggio una frana ha bloccato la strada che porta al passo e mi ha costretto a stare fermo per tre ore in attesa che fosse riapristinata la sede stradale.
La mattina di domenica il tempo non è stato migliore, la gara è partita sotto una pioggia intensa con temporali e acqua che scorreva a fiume per tutto il percorso con grandinata all'arrivo. Nonostante tutto all'arrivo si sono classificati ben 402 atleti della competitiva più 84 della non competitiva. Man mano che si saliva la temperatura scendeva e il vento si faceva sempre più gelido, avevo gli avambracci e le mani congelate e ci ho messo un paio d'ore a riscaldarmi dopo l'arrivo... La mia gara non è stata un granche', conosco i miei limiti in salita che si sono confermati anche ieri dove nelle rampe più ripide venivo facilmente superato dagli altri mentre nei rari falsopiani allungavo agevolmente. Peccato perchè negli ultimi allenamenti della scorsa settimana mi pareva di stare bene, in effetti di gambe stavo bene anche ieri però non riuscivo ad andare come avrei voluto. Ho chiuso 32 esimo in 1h59, facendo 2 minuti peggio dell'anno scorso. Non mi aggrappo a nessuna scusa, il freddo c'era per tutti e non ha impedito al primo in classifica Tommaso Vaccina di chiudere con il tempo strepitoso di 1 ora e 35, dando 8 minuti di distacco a Graziano Zugnoni.
Quii trovate tutte le classifiche: http://www.winningtime.it/WTGare/template_view/VisualizzaClassifica.aspx?idRace=3174

10 commenti:

Jenny ha detto...

Il meteo era davvero proibitivo. Abbiamo peggiorato in tanti... È già stato un successo arrivare in cima, no? SMILE!

franchino ha detto...

Come ti ho scritto nel commento all'altro post ho sentito un amico (Andrea Basoli) che mi ha detto che le condizioni erano veramente proibitive. Io credo che non sia una questione di aggrapparsi a delle scuse, ma che in tali situazioni la gara sia oltremodo falsata.
Sarà per il prossimo anno Andrea, magari farò un salto anche io...
Ciao!

la fulminea di corsa ha detto...

sempre mostruoso il buon rigo...corri uomo corri

la fulminea di corsa ha detto...

cazzarola che frana che e' venuta giu'...

Anonimo ha detto...

Comunque anche nelle gare in montagna riesci ad essere presente nella parte alta della classifica. Complimenti.
Un tua opinione sulla corsa in montagna: Per ottenere un grande risultato nella maratona autunnale (Venezia o Firenze) è indispensabile fare dei lunghi in montagna?
Sono suff. 5-6 domeniche corse in collina sui 22-28 Km tra luglio e agosto? Fino a quanti mesi prima è utile fare dei collinari?
Grazie
Daniele

Andreadicorsa ha detto...

Ciao Daniele e grazie per la stima, in queste occasioni dove credi di esserti ben allenato e di essere in buona condizione e invece vai peggio dell'anno prima, ce n'e' un po' di bisogno. per i lunghi in montagna a mio avviso vanno sempre bene, ma per una maratona pianeggiante non so se siano indispensabili, correre in montagna sicuramente ti potenzia muscolarmente ma forse ti rallenta un po'. Questo e' un mio parere ma non so neanche se sia giusto. vedo gente che corre forte in montagna hce va fortissimo pue nel piano e in discesa, cosa significa? che se un va va dappertutto... questo non vale per me, io mi trovo bene in pianura o in discesa, in salita fatico molto anche se ultimanmente mi sono allenato molto non mi pare d'aver visto grandi progressi. per quanto riguarda i lunghi in linea di massima per una maratona il farei 25km lenti 9 settimane prima, 25km(con 15 a ritmo maratona) 8 settimane prima, 30km 6 settimane prima in collina, 30 km a 5 settimane (di cui 20-25 a ritmo maratona), 35km a 3 settimane (di cui 25 a ritmo maratona), 25km a 2 settimane.
dovresti arrivare a Venezia alla grande. ci saro' anch'io, mi riconoscerai dai palloncini atttaccati sulla schiena (pacer 2.50) saluti Andrea

Simone ha detto...

dai dai andrea,
oltre al meteo che era proibitivo, siamo degli essere umani e non delle macchine. Dopo le prestazioni che hai sfornato per 4-5 mesi a ruota, anche se avessi fatto 1h59 con clima migliore non sarebbe stato niente di strano ...
succede in tutti gli sport ... e poi io sono il tuo scassatore ufficiale della teoria del riposarsi/rifiatare no ;)

Ad ogni alto corrisponde un basso, e dopo i bassi poi si torna a salire, tu pensa solo a far corrispondere il prossimo alto migliore alla 100 degli etruschi

Andreadicorsa ha detto...

grazie simone ma io non trovo mai scuse, quando vedi gente che nonostante tutto fa 1.35, vuol dire che le condizioni non erano cosi' proibitive :::---)))
stammi bene!!!

Anonimo ha detto...

fratello non si tratta di cercare delle scusa, sappiamo che non sei il tipo che le cerca ma il fatto che domenica fosse proibito non è una scusa è un dato di fatto. stop.
ho letto un racconto su podisti.net e mi è venuta l'ipotermia solo leggendo....quindi...indipendentemente dal crono è stata una grandissima prova. come sempre. avanti tutta per la prossima.

bassa

Simone ha detto...

sul discorso scuse condivido, sicuramente fai bene,
perche' poi quando sei davanti ad una 100km o la sua preparazione, l'istinto di trovare una scusa ti fregherebbe senza meno

io volevo solo solo mettere una prestazione, anche se non soddisfacente, in un quadro piu ampio ...

il tizio che ha fatto 1h35 magari se la preparava da 5 mesi per farla al top ... se guardo le prestazioni in maratona e ultra che hai fatto negli ultimi 5-6 mesi mi meraviglio che tu non sia steso in un letto
con i tendini in terapia intensiva :)

Io avrei 2 protesi e i miei tendini li userei per stenderci i panni, ahahah

comunque ti rifarai presto nelle prossime gare,
il tuo spirito di non mollare e non accontentarsi
dara i suoi frutti (e ne ha gia' dato tanti in realta')

non vedo l'ora di poter correre con te un tratto della maratona di Berlino ...

il contatore dice che sono solo 74 giorni ...

gambe in spalla
esco proprio ora dall'ufficio per correre,
easy easy, domani un bel 5000 tanto per giocare a fare il mezzofondista ;)

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails