venerdì 25 luglio 2008

Variazioni 8x1000

Ieri sera con un bella temperatura intorno ai 30° mi sono deciso a scendere di nuovo in pista. Non mi piace tanto correre continuando a girare come un criceto, ma una volta ogni tanto mi può andar bene poichè i riferimenti precisi e il profilo altimetrico piatto della pista sono d'aiuto per svolgere il training in maniera regolare. Avevo in programma 8 x 1000 a ritmo sostenuto alternati a 8x 1000 di recupero a ritmo più lento ma non troppo. Compreso il riscaldamento e il defaticamento finale i chilometri percorsi sono stati 21 ovvero 52,5 giri, un vero criceto!!!!!! L'allenamento è stato per me soddisfacente, questo tipo di sedute le ritengo ideali e fondamentali per chi come me vuole allenarsi ai fini della maratona. Preferisco eseguire ripetute a ritmo leggermente più lento di quello che potrei sostenere ma con recuperi più lunghi e più veloci in modo da abituarsi a tenere sempre un'andatura abbastanza sostenuta anche quando si dovrebbe recuperare. Personalmente ritengo che l'andatura da tenere nei 1000 di recupero debba essere quella che si dovrebbe avere durante una maratona quando ci si trova nei momenti di massima difficoltà e queste sedute a mio avviso aiutano molto ad abituarsi a ciò. Ecco come è andato:
3 Km di riscaldamento in 12.33
1° 1000 in 3.29 - 1000 recupero in 3.55
2° 1000 in 3.29 - 1000 recupero in 3.57
3° 1000 in 3.28 - 1000 recupero in 3.52
4° 1000 in 3.25 - 1000 recupero in 3.55
5° 1000 in 3.26 - 1000 recupero in 3.54
6° 1000 in 3.26 - 1000 recupero in 3.55
7° 1000 in 3.26 - 1000 recupero in 3.57
8° 1000 in 3.28 - 1000 recupero in 3.55
2 Km finali in 7.32
Totale 21 km in 1.19.03
Allenamento molto soddisfacente soprattutto per la regolarità e per il fatto di non essere andato mai in affanno nonostante il bel caldo e la monotonia di continuare a girare intorno. Questa sera mi aspettano altri 20 km in progressione e domani ancora 20 di scarico. P.S. Con questo caldo la massima reintegrazione dei sali minerali e dei carboidrati si ottiene mediante l'assunzione di numerosi boccali di birra fresca, ed è ciò che farò a partire da questa sera.......garantito ::::---)))))

9 commenti:

franchino ha detto...

Ciao Andrea, allenamento molto buon ma soprattutto ottima reintegrazione! Io devo ancora capire se la buona prestazione alla Traslaval sia stata anche favorita dall'ottima birra weiss che ci bevevamo...!

Anonimo ha detto...

se vuoi reintegrarti bene...passa al mio locale...per info scrivi a info@paddyspub.it...cosi
ì facciamo due chiacchiere sugli azzurri vicentini. nicola

Anonimo ha detto...

mi sa che per andare come vai te oramai mi rimane solo da provare a farmi prima un 12 pinte..si sa mai...mal che vada ho annegato (prima) il dispiacere nell'alcol..

:-))

corri fratello corri...

bassa

Andreadicorsa ha detto...

Ciao Franchino, senz'altro è come dici tu!!!!! :::---)))

Simone ha detto...

Bell'allenamento non c'e' che dire,
io prendendo spunto da Luca Speciani ogni tanto faccio un allenamento simile a quello che secondo me e' utilissimo sia fisicamente che mentalmente.
Presto li riinseriro nei mieie allenamenti, a scapito delle ripetute con riposo da fermo, che sempre diminuisco se non sospendo avvicinandosi alle maratone.

In pratica sono 2km a ritmo maratona,
seguiti da 1km a ritmo veloce, tipo 20-30" piu veloce, e cosi via!!! Il principio fisico e' quello di migliorare la capacita' di smaltire l'acido lattico anche correndo a ritmo sostenuto, ma la cosa secondo me migliore di questo allenamento e' la capacita' mentale di recuperare correndo al ritmo maratona. Dopo 1km veloce si arriva ovviamente con un minimo di affanno, e si inizia l'intervallo di 2km a ritmo maratona su di battiti. Ci si scopre poi dopo 500-1000metri ad avere recuperato ma nonostante tutto correndo a ritmo maratona. Il secondo km a ritmo maratona diventa un vero e proprio recupero e ti assicuro e' un allenamento di sicuro effetto.

Per i tuoi tempi probabilmente sarebbe da fare sui 3'40/3'45" il ritmo maratona ed a 3'18-3'20" il ritmo veloce. Mettendo i 2km a ritmo maratona sia all'inizio che alla fine, con 5/6 andature veloci si finisce per fare 17/20km di grande qualita'!!!

Se ti capita di provarlo fammi sapere le tue sensazioni, io riiniziero a farli molto presto.

ps: il sistema di idratazione e' certamente ottimo, che magari pensi di metterlo direttamente a bordo pista ;)

Andreadicorsa ha detto...

Fratello Bassa devi bere dopo non prima...... o forse anche prima....boh.... magari fa bene... proverò poi ti dico!!!

Andreadicorsa ha detto...

Ciao Simone, il tuo discorso non fa una grinza, è perfetto, però non credo che riuscirei a correre dei km a ritmo di 3.20 alternati a km a ritmo di 3.40-45. Già come le ho fatte ieri ero diciamo al 95%... forse con una temperatura più fresca potrei farle leggermente più veloce. Vedremo. Comunque prossimamante allungherò i km delle ripetute fino a 2-3-4 e 5km, con recuperi veloci sempre da 1km. Secondo me sono ancora migliori per allenarsi per gare lunghe tipo la maratona e soprattutto per abituarsi come dici tu a smaltire l'acido lattico correndo. Tu come le fai?
Saluti
Andrea

Furio ha detto...

Gran bell'allenamento Andrea, degno di un criceto, resistente,veloce e che non soffre il caldo ;)

Anonimo ha detto...

grazie della visita...anche se ne avevi già di pinte in corpo...scusa se non ti ho dedicato tempo ma c'era un pò di caos...avanzi una pinta...ciao
nicola

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails