lunedì 12 settembre 2011

Urge recupero

Non posso iniziare il mio post non citando l'ennesima impresa del grandissimo Giorgio Calcaterra vincitore per la seconda volta in carriera dei mondiali di 100 km svoltisi sabato scorso a Winschoten in Olanda http://www.runwinschoten.nl/ . Dimenticato dalla stragrande maggioranza dei media o relegato in piccolissimi articoli di fondo non è stato certo dimenticato dal sottoscritto. Anche stavolta ha domato tutti gli avversari chiudendo la sua galoppata solitaria in 6h27'32" alla media di 3'52"/km, vicino al suo record, inanellando i 10 giri da 10 km del percorso correndo con grande regolarità e relegando a 15' di distacco il secondo classificato, lo statunitense Michael Wardian. Per gli altri italiani a parte Ivan Cudin è andata abbastanza male, seguendo la gara minuto per minuto ho tristemente appreso dei numerosi ritiri ma non ho ancora notizie sui motivi di tali ritiri, sembra comunque che sia stato molto caldo e umido. Per fortuna c'è sempre il mitico re Giorgio a rendere piccolo ogni avversario. Complimenti vivissimi sei un marziano!
Tornando con i piedi per terra e alle mie umili prestazioni per chi volesse continuare a leggere aggiorno la situazione. A 13 giorni dalla maratona di Berlino il mio stato di forma invece che migliorare sembra stia sprofondando. Già la settimana a scorsa alla mezza del Brenta avevo fatto "fastidio". Accampando parzialmente la scusa del caldo avevo archiviato la pratica guardando avanti e pensando che in 20 giorni le cose sarebbero potute ancora cambiare e ad ogni modo 21 km erano stati corsi ai fini di un buon allenamento. Nell'ultimo periodo mi sembrava di essermi allenato bene, senza esagerazioni ma senza neanche tanto risparmiarmi, 100-120 km alla settimana li ho sempre fatti, intervallati ogni 3-4 settimane da scarichi con 80-90 km. Attualmente non riesco a correre tanto veloce ma più o meno sono sui ritmi dell'ultimo biennio; senza andare troppo indietro fino a qualche giorno fa pensavo di essere a livello di inizio anno dove sono riuscito in almeno tre occasioni a stare sotto il tempo di 2h40' in maratona. Si sa che nel giro di pochi mesi tutto può cambiare ma ogni cosa avrà pure il suo motivo. Quest'anno sino ad ora non ho mai avuto grossi problemi fisici eppure ora mi trovo in difficoltà nonostante mi senta bene. Un motivo a questi cali non l'ho ancora trovato. Non corro ne più e ne meno del solito, seguo più o meno sempre la stessa linea. In settimana mi sono allenato bene, mercoledì avevo fatto un 4 x 2 km per me su buoni ritmi di 3'42" e recuperi da 1 km a 4', fatica si ma tutto sommato 16 km a 3'55" di media che mi hanno soddisfatto pienamente. Avevo fatto un allenamento identico due settimane prima della maratona di Verona e poi in gara nonostante un potente raffreddore feci un ottimo 2h39. Fantascienza pensare ad un tempo così in questo momento. Proseguendo la settimana fino a domenica ho fatto solo corse di fondo arrivando al massimo a 18 km. Per domenica volevo assolutamente effettuare il lungo di 30-32 km, per avere la coscienza apposto prima di Berlino. Ne ho approfittato iscrivendomi alla mezza sul graticolato romano a san Giorgio delle Pertiche (PD). Io e Giovanni siamo partiti di buon'ora per recarci in zona e alle 8 siamo abbbiamo iniziato il nostro allenamento. Sono stati 11 km senza troppo fatica ad un ritmo di 4'30" però sono arrivato alla fine che ero sudato fradicio. Purtroppo anche stavolta mi dovrò appellare alla scusa del caldo....In effetti si faticava a respirare, ma è stato così per tutti. Alle 9 è scattata la mezza maratona. In start-line con agli amici Vivian http://enricovivian.blogspot.com/ , Edoardo http://edoardogasparotto.blogspot.com/ , Martino, Luca Muto, Piero, Giovanni, Gastone e tanti altri, non ci siamo risparmiati in chiacchiere e pettegolezzi. Assieme a Luca, decido di partire guardingo a 3'50", un pò più lento della scorsa settimana, ad un'andatura che consentisse a Luca di battere il suo personale di 1h22' e a me di testare un ipotetico ritmo maratona....Ma quale ritmo maratona? Dopo soli 3-4 km sentivo che l'andatura non era sostenibile e sono stato progressivamente staccato dal gruppetto. Luca, Martino e Piero procedevano regolari e sicuri e un pò alla volta sono scomparsi all'orizzonte. Mammano che i km passavano la velocità scendeva e la sofferenza aumentava, 3'55"-4'10"-4'15-4'20"-4'40"-4'50", il buio, mi sentivo privo di energie e avevo voglia di ritirarmi. Le gambe non mi facevano tanto male ma non andavano avanti. Nemmeno l'incitamento di Edoardo verso il 9-10 km è servito a darmi un pò di grinta in più. Ho tenuto duro, fermandomi a bere abbondantemente a tutti i ristori e bene o male sono arrivato al traguardo. Le gare vanno onorate per quanto possibile! Sono tornato a casa deluso al 99% e contento al 1% solo per il fatto che bene o male ho corso 32 km, almeno quelli... Ora sono un pò in dubbio su come procedere...A due settimane dalla maratona, come si dice sempre, ormai i giochi sono fatti e si deve iniziare a scaricare. Non conosco molto bene questa parola ma credo che questa settimana sia opportuno metterla in pratica. Mi farò sicuramente un paio di giorni di riposo e anche un bel massaggio. Verso fine settimana come consigliato da Enrico proverò un 4x4000 per "risintonizzarmi" sui ritmi gara poi vedremo. Finisco complimentandomi con Luca autore del suo nuovo personale in 1h21'42" e primo di categoria MM40, un tempo che vale molto se considerate le condizioni climatiche di grande caldo e umidità. Complimenti anche a Enrico che non molla mai l'osso con un ottimo 5' posto assoluto.

15 commenti:

Emiliano ha detto...

Ho doppiato le due mezze venete anch'io,era un po che non gareggiavo e volevo vedere come andava.
Ieri a San Giorgio per la prima volta volevo ritirarmi ma l'orgoglio mi ha fatto continuare a " nuotare" nell'afa terminando a fatica a 4'45''.
Con il senno di poi e con i muscoli doloranti che mi ritrovo oggi forse avrei potuto mettere l'orgoglio da parte.
Ciao.

KayakRunner ha detto...

Mi associo anch'io ai complimenti per il grande Calcaterra: davvero un fenomeno! Per quanto riguarda il periodo di stanca, anch'io odio il caldo e aspetto con ansia un clima più mite per poter riprendere come si deve... ciao

MauroB2R ha detto...

Se ti consola io oggi, con il climatizzatore rotto, fatico a respirare stando fermi in ufficio..

web runner ha detto...

Ecco, ieri ho cercato inutilmente sul sito della gazzetta la notizia. Illuso....

Andreadicorsa ha detto...

@Emiliano: legggendo la tua testimonianza mi consolo, comunque ne ho visti diversi andare ugualmente forte. Vedi Luca
@Kayak: speriamo arrivi presto un pò di refrigerio!!!!
@Mauro: mi consola abbastanza... io sono appena stato a misurare nei campi.... oltre 30 gradi, afa...zanzare rabbiose:-)
@Web: niente da fare la 100 km è uno sport da 3' mondo!!

Drugo ha detto...

Mi sa che ci deve essere qualcosa nell'aria di Vicenza. Io fatico a riprendermi dopo la malattia, aspetto l'autunno e temperature piu' miti. Magari la birra di Berlino ti dara' la spinta che ti manca

Robi ha detto...

la tua stagione è iniziata presto e hai fatto un bel po di gare sempre a ottimi livelli, adesso tra rientro dalle ferie e questo caldo (che rallenta decisamente il recupero tra gli allenamenti), forse devi un po mollare. Garantito che tra qualche giorno sarai di nuovo in forma... e comunque vada goditi Berlino che tanto poi avrai tutto il tempo per preparare alla grande New York. Ci vediamo. Ciao

bressdicorsa ha detto...

secondo me e' solo un 'incidente di percorso,poi il caldo ha fatto il resto! complimentissimi al muto e a tutti i fulminei

Anonimo ha detto...

va bene che non cerchi scuse ma il caldo se c'è c'è...ed è un gran bel paletto....tranquillo e sereno come sempre che poi...voli.

Bassa

franchino ha detto...

Ciao Andrea, come ben sai questi periodi di stanchezza capitano. A sto punto come giustamente dici i giochi sono fatti, tanto vale riposarsi anzichè allungare il brodo...

Tosto ha detto...

ne hai passate tante vedrai che passera anche questa :)

edoardo.gasparotto ha detto...

Con 15 gradi in meno tornerai a volare...
In bocca al lupo.

Edoardo

Enrico VIVIAN ha detto...

GRANDE BLOGGER!

sei sempre il migliore a raccogliere commenti e incitamenti

continui a essere un chiaro riferimento comunicativo

Andreadicorsa ha detto...

@Drugo: mi sa che devi ancora ambientarti... a parte gli scherzi penso che sia anche causa di questo caldo un pò esagerato, ieri sera con i ristori mi è andata bene e onestamente ho visto bene anche te:-)
@Robi: si si hai ragione, già scaricando per 3gg, ieri sera andavo molto meglio... ora si tratta di recuperare al meglio entro domenica prossima in modo tale da arrivare belli freschi per correre al meglio delle proprie possibilità
@Bress: hai ragione , complimenti al MUto!
@Bassa: vedremo.... volare è un parolone....
@Franchino: ho fatto un ultimo allenamento ieri sera dopo 3gg di scarico, è andato bene, ora si scarica al massimo, grazie e buoni allenamenti
@Tosto: grazie filosofo, se fossero questi i problemi veri della vita che bello sarebbe, ma nonostante tutto è bello arrabbiarsi per aver fatto 5' in più del previsto:-)
@Edoardo: Berlino=20=volare!!! Speriamo:-)
@Enrico: ho un sacco di amici e smisto un sacco di bustarelle ahahahahah
@

Anonimo ha detto...

Mi xe ani che ve digo del Muto.
Andrea, cedi lo passo che riva lo Muto.
Mi

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails