lunedì 2 settembre 2013

Ritorno alla normalità



E' andato anche il mese di agosto e con lui anche il bel periodo di vacanze compresa la maratona numero 55 che ho corso a Reykjavik in Islanda. Il viaggio tra Londra e l'Islanda è stato rapido ma suggestivo (solo 9 giorni), un'esperienza senz'altro da consigliare. Qualche giorno nella capitale Britannica fa sempre bene per capire quanto bello sia il mondo a solo un paio d'ore di aereo da qui. Magnifica. I cinque giorni nella terra islandese rimarranno impressi indelebilmente nella mia memoria. Cinque giorni nelle piovose e fredde terre al 66° di latitudine alla scoperta di un mondo affascinante e totalmente diverso dal nostro. Girando in auto abbiamo potuto esplorare l'entroterra rimanendo incantati da panorami bellissimi e indescrivibili vedere foto . La capitale Reykjavik è una cittadina molto vivace e colorata, abitata da gente giovane e allegra, al contrario dei tristi finlandesi che vidi lo scorso anno, che non si cura delle condizioni climatiche avverse in cui vive. Condizioni climatiche che hanno reso abbastanza difficile la mia maratona, con temperatura di 7/8°, pioggia e vento battente in un percorso per niente facile che mi hanno messo alla prova ma che non sono riuscite a piegarmi e a impedirmi di ottenere il 9° posto assoluto e il 1° della categoria M40-49 con il tempo di 2h47'51". Ora mi attende un pò di riposo perchè sono veramente stanco e la maratona di Berlino è già alle porte...

8 commenti:

MauroB2R ha detto...

ben tornato e complimentoni x il nono posto assoluto!!
mica da roba da tutti!!

Andreadicorsa ha detto...

grazie, visto il livello della concorrenza non è stato proprio così difficile:-))

Marco Catta ha detto...

complimenti per le tue maratone ad una media da campione..me ne basterebbe una cosi....appunto di cio mi interessava sapere se possibile degli allenamenti tipo che fai cosi da raffrontarli hai miei e capire dove posso arrivare...
intanto complimenti
dimenticavo...piacere mi chiamo marco cattaneo runners

Andreadicorsa ha detto...

Grazie Marco, sei un pò esagerato, i miei tempi sono abbastanza normali. Fino 2-3 anni fa riuscivo ad andare un pò più veloce (sulle 2h35-40), ma ora sarà per gli anni che passano e per i km in meno che faccio mi sono assestato sul livello più o meno di 2h45, ma sto cercando di tornare sotto le 2h40.
Non so se sono in grado di darti consigli, comunque in linea generale per la maratona bisogna avere una buona resistenza di base, raggiunta un pò alla volta inserendo ogni paio di settimane allenamenti lunghi di 20-25km o anche 30. Per la verità ormai da qualche anno non seguo più tabelle e vado un pò a occhio in base a un pò di esperienza accumulata. Settimanalmente cerco di alternare allenamenti di corsa lenta ad allenamenti tipo fartlek o ripetute (dai 1000 fino ai 4-5000). I lunghi cerco di farli durante le gare, corro delle mezzemaratone che mi servono molto da allenamento per le maratone. In ogni caso ogni maratona, visto che ne corro abbastanza frequentemente, la sfrutto per tenere sempre alto il grado di resistenza. Questo non mi è servito ultimamente a Reykjavik dato che già prima del 30° km mi sentivo molto stanco e ho dovuto rallentare il passo. In effetti nel periodo dopo la maratona di Vienna in aprile non ho più svolto allenamenti lunghi e forse si è un pò sentito, un'alta causa può essere anche stata dovuta alel difficili condizioni meteo che ho trovato. Se hai qualche domanda sono qua.... ciao

Marco Catta ha detto...

Be a livello amatoriale per me 2h35 eda campioni..cmq. io per esempio nel momento mivliore prefirenze 20`3(a tre settimNe dall evento mi sono procurato uno strappo per cui l ho fatta dopo 15gjorni di stop assoluto)...ho fatto 10x1000 rec passivo a 3'25"".....oppure con rec attivo di 500m in 3'30....le mezze attorno all1h18 ma qui purtropppo causa i turni nk. Sonk riuscito a farne una al meglio o come speravo...ora penso dibriprovare con torino...e mi interessava sapere ibtuoi ritmi per vedere cosa dovrei fare(2h45 sarebbe bello...)

Andreadicorsa ha detto...

i miei ritmi attuali sono per una maratona intorno alle 2h45 se tutto va bene. nei 1000 quando li faccio in strada di solito vado sui 3'30-35 e molto raramente mi capita di vedere km più veloci. ciao:-)

Anonimo ha detto...

Ciao Andrea ho visto che ieri eri a san Giorgio delle pertiche. Tanto caldo... Io ho corso al di sotto delle mie aspettative 1h28.30. Ho rivalutato la mia prestazione quando ho sentito a fine gara che tutti avevano avuto difficoltà a tenere il ritmo per il caldo afoso. A spanne le condizioni climatiche ieri quanti minuti ci hanno tolto? Ciao Complimenti per le tue prestazioni
Comin Rudi

Andreadicorsa ha detto...

Ciao Rudi, in effetti ho faticato tanto anch'io ieri. Secondo me rispetto ad una mezza in condizioni normali ci lasci giù almeno un paio di minuti. Io pensavo di essere in grado di stare facilmente sotto a 1h20, invece sono stati caxxxxi! Un mese fa con il fresco ho corso tranquillamente in 1h17, fai pure i tuoi conti e non abbatterti tra un pò arriverà il fresco e non avremo più scuse::--)))
un caro saluto

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails