lunedì 28 aprile 2008

50 km di Romagna

La 50 km di Romagna giunta alla sua 27^ edizione penso sia stata la mia migliore gara da quando ho iniziato a correre circa 3 anni fa. Il sopralluogo effettuato il giorno prima si è rivelato importantissimo. Sapevo che il tracciato era impegnativo ma non pensavo fosse cosi' ondulato dall'inizio alla fine. Guardando il profilo altimetrico fornito dall'organizzazione sembrava che fosse una leggera e costante salita fino a metà gara e poi tutta discesa fino al traguardo. Invece non è stato proprio cosi', basta dare un'occhiata al profilo altimetrico reale estratto dal mio Garmin Forerunner per capire che i saliscendi (molto impegnativi soprattutto quelli dal 35' al 45' Km) ci sono stati dal primo all'ultimo chilometro, per non parlare dei 5 km di salita dura con pendenza del 6-8% che abbiamo trovato dal 25' al 30' km, seguiti da una discesa altrettanto impegnativa.La giornata dal punto di vista climatico è stata perfetta, un pò di caldo c'è stato, ma la temperatura era intorno ai 20° con un grado di umidità basso. Inizio subito il resoconto di questa bellissima esperienza ringraziando la Paola per la grande mano che mi ha dato supportandomi (e sopportandomi verso la fine) e incitandomi lungo tutto il percorso, non facendomi mai mancare l'acqua che è servita molto soprattutto nelle dure salite a metà corsa e nel tratto finale dove il caldo andava aumentando.Prima della partenza come si può vedere dalla foto ero abbastanza perplesso dato che non mi aspettavo un percorso così tosto, non sapevo se partire tranquillo o un pò più veloce. Ho aspettato e ho fatto decidere alle mie gambe appena dopo lo sparo dello starter. Dalla mia esperienza già al primo chilometro di gara sento subito se il ritmo impostato è quello giusto e se le gambe sono ok oppure non ne hanno. Quindi pronti via si parte e mi trovosubito nel gruppo di testa. Alcuni concorrenti li conosco, vedo Zenucchi, che si mette subito al comando insieme ad altri due che non conosco. Io mi posiziono in 4-5 posizione assieme a Francesco Caroni, il ragazzo che alla 59km del Trasimeno mi è arrivato davanti di una posizione, lui quarto io quinto. Percorriamo i primi 5km in 18'04", alla media di 3'37"/Km, quelli davanti vanno piu forte, quelli dietro ci tallonano da vicino, sono due ungheresi mai visti. Inizia la leggera salita, proseguiamo senza problemi fino al 10 km con il tempo di 36'39". Verso il 15km la pendenza aumenta e ogni tanto ci troviamo ad affrontare delle belle rampe. Per precauzione decido di rallentare un po', Francesco mi stacca e i 2 ungheresi mi passano come quasi fossi fermo. Mi demoralizzo un pò ma non posso far altro se tentassi di stargli dietro sarebbe un suicidio. Rimango così solo, ma ancora per poco perchè alle porte di casola Valsenio nell'ennesima salitella vengo agguantato da altri 2 concorrenti, stavolta decido di tenere il loro passo, transitiamo nel centro del paese, dopo di che ci inoltriamo nella ripida discesa che ci porta al 25km, in 3'28", al passaggio del ponticello da cui inizieranno i terribili 5km di salita fino a Monte Albano a quota 425 metri, se arriverò lassu' con ancora qualche energia forse potrò recuperare ancora qualche posizione negli ultimi 20km. Per il momento sono ottavo, decido di prendere la salita in maniera tranquilla, Sarno che mi ha raggiunto da poco, appena inizia ad aumentare la pendenza mi distacca, l'altro invece vedo che rallenta bruscamente. Precorro il 26-27-28-29-30km rispettivamente in 4'51"-5'13"-4'51"-4'42"-4'51", transito al 30km in 1h58'47" (media 3'57" al km meglio del previsto).

Inizia la discesa, 5 chilometri per tirare il fiato, ci volevano in discesa mi sembra di volare e le gambe sono sciolte, 31-32-33-34-35km rispettivamente in 3'25"-3'10"-3'10"-3'08"-3'20". Durante la discesa incontro Zenucchi che si è fermato, quindi sono settimo in classifica. Il duro della corsa inizia adesso, i 10 km fino a Tebano sono caratterizzati da continui saliscendi, cerco di andare regolare dietro di me ho il vuoto, circa 10 minuti, davanti invece mi sembra di scorgere qualcuno che un pò alla volta sto avvicinando. A questo punto per me guadagnare un'altra posizione sarebbe l'equivalente di una vittoria. Ci provo, è qui che approfitto del grande aiuto che mi da la Paola passandomi regolarmente i rifornimenti, non devo neanche preoccuparmi di aspettare i ristori, quando ho sete bevo. Faccio un grande sforzo e tengo un passo sui 3'50" al km, che equivale a un 3'40" o meno se fossi in pianura. Transito al 42 km al riferimento della distanza di maratona in 2h42, caspita oggi se avessi corso una 42 km in pianura mi sa che avrei fatto meno di 2h35!!! Lo sforzo sostenuto viene premiato verso il 47km dove raggiungo e supero Francesco che è molto stanco (nella foto qui sotto il sorpasso!!!), stavolta tocca a me stare davanti. Arrivo così al traguardo 6' assoluto, 2' categoria Amatori, col tempo di 3 ore 14'24", 3'53" di media al Km per una distanza complessiva di Km 50,150 registrata dal mio Garmin. http://www.50kmdiromagna.com/Class2008_PROV.htm
Un risultato che mi da una bella soddisfazione e buone speranze in vista della 100 Km del Passatore in programma tra un mese.
Concludendo cosa posso dire?? Non mi aspettavo di venire qui e trovare una gara così bella, un paesaggio strepitoso, la gente cordiale, tutti i ciclisti che mi hanno sostenuto e incitato nelle salite cedendomi anche qualche integratore, l'ottima organizzazione che ci ha seguito in corsa e riempito di premi al traguardo. Le strade erano aperte al traffico ma poco frequentate dagli automobilisti, la giornata primaverile con un'ottima temperatura, tutto è stato perfetto percui cercherò di esserci anche l'anno prossimo.

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma cosa si può ancora dire ?? sei un mostro e secondo me dovresti pure prendere in seria considerazione il mondo delle Ultra...ti può dare delle grosse soddisfazioni anche perchè non è da tutti e tu stai dimostrando da profano di avere un altissimo potenziale ancora tutto da scoprire..
bassa

Simone ha detto...

Bravissimo Andrea, gli allenamenti fanno vedere i frutti!

Questas equivale certamente a meglio del tuo PB su di una maratona Piatta .. ma avrai modo di limarlo, ora c'è il passatore a cui pensare, e mi pare proprio che lo stai preparando al meglio.

Per il PB ci pensiamo piu avanti no? Magari a New York, dopo queste salite qui i ponti di New York saranno un giochetto!!!

ancora bravo ed a presto!!!

Andrea ha detto...

Grazie, mi piace sempre di piu' andare oltre i 42 km, speriamo mi piaccia anche al Passatore

Diego ha detto...

Ciao Iron Man.
Voto 10 e lode !
Tanti saluti.

margantonio ha detto...

sei in gran forma, penso che potrai finalizzare al meglio questo momento con un exploit al Passatore.
solo un consiglio: leggendo la tua cronaca della 50 ti direi di studiarti per bene la salita che da Borgo San Lorenzo ti porta alla Colla, è corribile ma se avessi modo di vederla prima forse sarebbe meglio.
ora goditi la bella gara di ieri.
ciao e a domenica a trieste

Andrea ha detto...

grazie antonio, ho gia' in programma di andare a vedermi tutto il percorso della firenze-faenza, se ti va ne parliamo sabato a trieste.

Monica ha detto...

io rimango sempre stupita dalle tue imprese. sei incredibile e hai la mia piu' totale ammirazione.

sono cosi orgogliosa di conoscere te, simone e antonio. un trio perfetto e meraviglioso. mi date la voglia e la forza di tentare di migliorarmi sempre.

un bacio e un BRAVA a paola!!

Andrea ha detto...

mi dispiace non essere venuto a padova domenica mattina ma non ce l'ho ptoprio fatta, ero ancora in "infermeria" dopo i gagordi di sabato notte... mamma che mal di testa...

franchino ha detto...

Complimenti Andrea bella gara e bel report. Ti auguro tutto il meglio per il Passatore, in bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

Io sono arrivato un po' dopo,ma ho 50 anni......Comunque complimenti,sei fortissimo.......Ah il prosciutto è buono però......

Anonimo ha detto...

Io sono arrivato un po' dopo,ma ho 50 anni......Comunque complimenti,sei fortissimo.......Ah il prosciutto è buono però......

Miticojane ha detto...

Molto bravo, qualcuno ti consiglia di fare le ultra, in effetti è giusto, io ti consiglio di cominciare le gare trail e ultrail,
faccio anche io maratone ma adesso la passione più grande è correre in montagna, prova poi ne riparliamo, ciaoe complimenti

Mauro Battello ha detto...

andrea caro, grazie!
Questo tuo post è uscito cercando info sulla 50 di Romagna a cui mi sono appena iscritto!!!
Le info che cercavo sono tutte racchiuse in questo post!!!

e complimenti, SEI UN TRENO!!!

ps:
quanta nostalgia leggere il commento del grande Simone!

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails