lunedì 26 marzo 2012

Ferrara marathon

25, 30 km al massimo erano il mio obiettivo minimo per la maratona di Ferrara. Onestamente e senza fare troppa opera di vittimismo non pensavo di essere in grado di fare di più. Ma dentro di me ci speravo. Sapevo che se non avessi avuto dolori, in qualche maniera sarei potuto anche arrivare al traguardo, però non era mia intenzione farlo trascinandomi come un cadavere compromettendo un completo recupero. Per trovare un allenamento con più di 25 km ho dovuto tornare indietro nella mia agenda fino all'11 Febbraio, per l'appunto erano stati 30 km svolti in 2 parti nell'arco della giornata (12+18, uno dei miei rarissimo doppi). Poi la pesante influenza e 3-4 settimane di allenamenti intermittenti per il dolore all'inguine avevano condizionato molto i miei programmi e la mia forma. Niente mezza di Verona e maratona di Treviso. Grazie ai sistematici esercizi di stretcing un pò alla volta la situazione è migliorata e il dolore si è quasi dileguato. Nelle ultime tre settimane ho corso appena 80 km a settimana, quasi sempre a ritmi facili e quando forzavo lo facevo senza esagerare. Un simile chilometraggio è troppo poco per uno come me che per carburare e trovare i giusti ritmi deve macinare molto molto più asfalto e spingere di più. Da un altro lato ho corso con le gambe alleggerite dal fatto di non avere tanti chilometri di carico, un bel vantaggio perchè non mi facevano mai male. Nell'ultima settimana il test di mercoledì di 22 km in progressione mi aveva dato una certa fiducia, un allenamento in progressione con gli ultimi 8 km a 4'00" di media, chiuso con stanchezza ma con una certa soddisfazione. Sabato pomeriggio sono arrivato a Ferrara con già 85 km accumulati dai 5 allenamenti settimanali fino a venerdì, un record nell'ultimo mese e mezzo. Il sabato di riposo ha fatto si che l'indomani alla partenza della maratona le gambe fossero veramente fresche. Come detto all'inizio l'obiettivo minimo erano almeno 25-30 km, strada facendo avrei deciso se continuare o fermarmi. Con Maurizio avevamo concordato di partire ad un ritmo sui 4'00" al chilometro e casomai aumentare se le circostanze l'avessero consentito. I primi chilometri assieme a quelli della mezza sono stati un pò concitati, difficile correre a 4' con tutti che ti sfrecciano a lato, ma sono riuscito a trattenermi. Nei chilometri successivi ho aumentato leggermente e i parziali andavano via regolari e senza tanta fatica sul passo dei 3'52-57-55-53-51-58. Assieme ad altri 2-3 ragazzi ho corso la prima parte con apparente facilità, Maurizio causa un pit-stop mi stava dietro di una cinquantina di metri ma sapevo che dopo la metà mi avrebbe raggiunto, non tanto per un mio calo, ma perchè mi aveva detto che che avrebbe tentato di finire in progressione come a Torino. Il percorso piatto nelle campagne ferraresi mi è piaciuto molto, strade chiuse al traffico e temperatura perfetta per correre, ottimo servizio d'ordine e ristori ben disposti e dotati di bottigliette d'acqua ferrarelle frizzante naturale, una delizia:-). E' stato molto bello anche il tratto tra il 14° e il 19° chilometro lungo l'argine destro del fiume PO. Fin li nessun problema, un pò prima avevo deciso di lasciare il gruppetto davanti a me e di rimanere un pò più indietro per conto mio. Mi piaceva stare da solo, e anche la Sara, al mio seguito in bici, in pratica si è fatta vedere solo un paio di volte, una al 23° km quando mi ha passato un gel e più avanti per chiedermi come stavo. "Tutto bene, di gel non ne voglio più, stai pure indietro grazie" è stata la mia risposta. Il passaggio alla mezza in 1h23'13" alla media di 3'56" rispecchiava l'andamento regolare tenuto fino a quel momento. Verso il 23° km sono stato raggiunto da Maurizio che procedeva di gran carriera ad un ritmo di una decina di secondi più forte di me. Non me la sono sentita di provare a stargli dietro anche se forse ce l'avrei fatta. Di fiato mi sentivo bene e il ritmo appena sotto ai 4' al km mi causava una fatica sopportabile e cominciavo a pensare che arrivare al traguardo non sarebbe stato così impossibile. Fino al chilometro 30 non sono mai salito sopra ai 4' al km. Il rilevamento al 31,1 km in 2h02'38" confermava che stavo tenendo e la media generale ancora a 3'56" al km lo confermava. Inevitabilmente dopo poco la stanchezza è cominciata ad affiorare e ho approfittato dei ristori e degli spugnaggi per bere e bagnarmi molto. Sapevo che gli ultimi 10km avrebbero potuto rovinarmi la giornata. Davanti a me a circa un minuto Maurizio faceva strada e ogni tanto recuperava qualche scoppiato che procedeva lentamente. Verso il 35° km cominciavo ad essere stanco però tenevo sempre un ritmo regolare, solo leggermente più lento. I chilometri più complicati sono stati il 39-40-41 tutti a 4'05" ma ero contento perchè a parte la comprensibile stanchezza e inabitudine a tutti quei chilometri non avevo calato di troppo e un pò alla volta avevo recuperato anche diverse posizioni, dalla 18esima della mezza all'11esima dopo l'ultimo sorpasso al 40 km e in più stavo recuperando anche un pò su Maurizio che evidentemente aveva speso molto tra il 25° e il 35° dopo che mi aveva superato. Il 42° km in Via Cavour, lo posso pure ammettere l'ho corso a tutta ma meglio di 3'55" non sono riuscito a fare. Ho tagliato il traguardo con un bel 2h47'14" (parziale seconda mezza in 1h24'01") dietro a Maurizio in 2h46'39" bravissimo al suo personale e a Massignani, altro amico dell'Atletica Vicentina in 2h46'15". Bravi anche Giovanni di nuovo ad un soffio dal personale in 3h15', Alberto con un bel 3h20' e nella mezza Drugo in PB con 1h23'43" e Peo con 1h28'48". Non avrei potuto chiedere di più alla mia giornata di corsa. Ho chiuso inaspettatamente la mia 43esima maratona e sono felice e contento. Nota tecnica per gli appassionati di scarpe: ho corso con le Saucony Kinvara2 e per l'ennesima volta sono stato soddisfattissimo. Arrivederci alla prossima 42 km che sarà molto molto presto:-)

22 commenti:

Drugo ha detto...

Ecco, tu hai corso una maratona in condizioni non ottimali e nel parziale alla mezza hai corso più veloce di me che ho corso la metà ed ho fatto il mio personale.
Un po' ti odio! :P

Gianmarco Pitteri ha detto...

Bentornato!
Stavolta ho conosciuto Drugo fresco fresco di personale... noi recupereremo alla prossima.

Andreadicorsa ha detto...

@Drugo: sei ancora giovane per battere il capitano ma sei sulla giusta strada::::----))))) lasciami ancora un pò di gloria
@Gianmarco: ma è mai possibile che no nci becchiamo mai? allora alla prossima e ovviamente complimenti per il crono super!!

Gianmarco Pitteri ha detto...

Alla prossima ci diamo appuntamento va... ;-)

corradito ha detto...

Non posso farti altro che complimenti e complimenti sopratutto per la tua umiltà.
Sei un grande Andrea!!

Andreadicorsa ha detto...

@Gianmarco: ok sarà fatto!
@Corradito: grazie veramente, certi commenti a volte mi commuovono! grazie ancora:-)

franchino ha detto...

Un'altra maratona tirata fuori dal cilindro... sei un mago!

Albe che corre ha detto...

Maratoneta

Andreadicorsa ha detto...

Beh ragazzi non sono mica tempi stratosferici!!! Voi mi gasate sempre apposta ahahahh!
Comunque a parte gli scherzi io sono contento e chi si accontenta gode:-)))

Peo El Roverso ha detto...

Che dire sei stato grandioso!!!!! e per fortuna che non eri al Top, sennò arrivavamo assieme al traguardo... tu dopo i 42 km mentre io dopo i 21 km ! Ieri è stata una giornata Fulminea!!!

CHICO68 ha detto...

Grande, il secondo 21 è stato ottimo.

Diego ha detto...

Il solito imprevedibile...Belva !!!

Tosto ha detto...

Bravo Andrea, se da non allenato fai 1h47 quando entrerai in forma quest'anno potrai prenderti delle belle soddisfazioni ancora.

lello ha detto...

2h47 min senza allenamento .............che animale da corsa ..COMPLIMENTIIIIIIIIIIIIIII

Andreadicorsa ha detto...

@Peo: te si esagerato!!! complimenti a te per il PB in mezza, ora te voio in maratona!
@Chico: quasi regolare per 45"..... buone corse e buon ritorno anche a te
@Diego: m iispiro a te!
@Tosto: non ho detto di non essere allenato, ho detto di essere poco allenato rispetto allo standard e in ripresa da un infortunio. Penso che se fossi al top il mio limite massimo sarevve intorno alle 2,40 come lo scorso anno. vedremo tra qualche tempo se continuerò a stare bene. altrimenti va benissimo anche così. corro x divertimento e quando sto bene mi diverto un sacco come domenica a battagliare con ammirata
@lello: non proprio senza allenamento, ma senza lunghi si lo giuro:-)

Tosto ha detto...

ovvio che non sei allenato vai tutti i giorni! eh he he
avevo colto la sottigliezza :)

bressdicorsa ha detto...

COME TI HO DETTO SEI IN RIPRESA,ASPETTIAMO TRA UN MESE E VEDIAMO CHE MARATONA NE ESCE!GRANDE CAPITANO

Andreadicorsa ha detto...

grazie Tosto, sempre puntuale!
Grande Bress, aspetto lo striscione in curva SUD!

nino ha detto...

complimenti. non ho parole. 2h e 47' per uno che manco la doveva finire.

Anonimo ha detto...

bene...bene...stiamo ritornando....ci siamo, quasi.
ma....quanti colori avevi addosso domenica ??? pure le calze azzurre ?? mancavo solo un tocco di verde e arcobaleno compelto..ahahahahaha

vai vecio....alla grande

Bassa

Andreadicorsa ha detto...

Bassa: ero spaiato, ma non proprio per colpa mia. mi mancava il cappello arancio saucony, che mi sono prontamente procurato. le calze una volta erano bianche, grazie Sara:-)

per domenica cercherò di migliorare

Anonimo ha detto...

ahahahahah...grande capitano....i grandi si vedono da queste cose.....facendo i tempi e non seguendo le mode........alla prossima....adesso aspettiamo i tuoi tempi.....

Bassa

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails