lunedì 30 marzo 2009

E' pubalgia

Finalmente ho una diagnosi precisa diciamo al 99% del mio infortunio. L'esito della risonanza magnetica ha detto che si tratta di pubalgia. Almeno siamo sicuri e finiamo di lanciare ipotesi. In pratica si tratta di una forte infiammazione dell'osso pubico, soprattutto nella parte destra del corpo, chiaramente visibile nelle lastre. Leggendo un pò meglio qua e là su internet ho cercato di capire un pò meglio di cosa si tratta. La pubalgia è un'infiammazione (io la chiamo così) che colpisce i punti di inserzione sull'osso pubico di diversi muscoli: adduttori, pettineo, piramidale, retti addominali, obliqui addominali, trasversi addominali, inguinali. E questo torna con tutti i sintomi che mi da. Viene provocata generalmente da un carico eccessivo nel corso dell'attività sportiva (ovvio che stando fermo non ti viene) e colpisce soprattutto i calciatori. Le cause possono essere innumerevoli, ma nel mio quella più probabile l'ho indivuiduata in uno scarso equilibrio fra la muscolatura degli arti inferiori e quella addominale. In effetti per pigrizia o per mancanza di tempo ho sempre sottovalutato ed evitato gli esercizi per gli addominali per i quali basterebbe dedicare appena 10-15 minuti al giorno dopo l'allenamento. Ho già preso le dovute contromisure dedicando 15-20 minuti al giorno ad esercizi appositi (senza forzare troppo in questo momento dove sto cercando di recuperare) illustrati su un bel libretto che ho comprato su consiglio dell'amico Bassa (grazie!!!!). L'ortopedico mi ha prescritto antiinfiammatori e laserterapia. Domani mi visiterà nuovamente anche l'osteopata che mi ha curato due settimane fa e che è in contatto diretto con l'ortopedico. Vediamo cosa dedurrà dalla risonanza; a parere dell'ortopedico a parte la pubalgia non c'è altro di anomalo. Intanto continuo le terapie da Claudio e gli esercizi leggeri per rinforzare gli addominali. Ripensandoci bene è da quando corro che a periodi vengo assalito da questi fastidi, probabilmente è una mia debolezza collegata al fatto che oltre la corsa non ho mai voluto fare nient'altro per rinforzare la parte alta del tronco. E a 40 anni comincio a pagare il conto. Se devo essere sincero, ad ormai un mese dal mio stop, dopo le prime settimane di scoraggiamento e tristezza per non poter correre un pò alla volta mi sto abituando e devo dire che tutto sommato mi sento anche molto bene; fisicamente non ho praticamente più dolori, almeno camminando. Quando ho provato a correre in settimana la musica era diversa con vari fastidi soprattutto all'inguine e al basso ventre, così ho deciso di lascar perdere e provare una volta ogni tanto. Venerdì dopo un km di corsa insieme a Giacomo ho preferito fermarmi e tornare camminando. Magari uno di questi giorni riproverò. Ho cambiato tutti i miei programmi, niente 50km di romagna, niente mondiali, niente di niente.... L'obiettivo è di correre una maratona come allenamento magari tra un paio di mesi e poi un'altra in estate, (forse a Berlino) per preparare bene il mio NUOVO obiettivo del 2009: la NYC Marathon, alla quale mancano ancora 215 giorni. I countdown delle altre gare li lascio più che altro per bellezza e per coreografia. Grazie a tutti per le sempre numerose testimonianze di affetto, ma non preoccupatevi come vi ho già detto sto benissimo e sono contentissimo anche se non corro!

41 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Beh, direi un punto di partenza... quindi qualcosa di positivo pur nella malasorte.

antherun ha detto...

ti auguro un pronto recupero; in quanto al potenziamento del tronco in effetti è molto utile: addominali, pettorali, lombari...quando corriamo, anche se spesso non ci facciamo caso, li utilizziamo tutti e basterebbe come dici tu un 15' al giorno per evitare tanti problemi.

albertozan ha detto...

....se è così allora ti auguro di fare una grandissima NY Marathon!

Anonimo ha detto...

Bravo Andrea hai lo spirito giusto...quello che serenamente ho acquisito anch'io dopo l'infortunio al ginocchio. Pensiamo a star bene, per poi godere ancora della corsa!
In bocca al lupo.
Gigio

Francorre ha detto...

Adesso sai da dove partire e cosa sarà necessario fare. E complimenti per lo spirito di adattamento e di ripuntare la bussala su nuovi "Nord".

Gianluca ha detto...

Mannaggia per il mondiale!
Bene per il resto: hai scoperto il problema fisico, stai bene psicologicamente e fisicamente, ti stai dando nuovi obiettivi per il 2009.
E allora forza! Ripartire si può e si deve!
Un abbraccio.

franchino ha detto...

Quando sono stato fermo l'anno scorso per due mesi più dello stop in sè mi dava fastidio non conoscere quale fosse il problema e la causa. La RMN dopo un mese ha chiarito tutto, il riposo ha fatto il resto. In bocca al lupo Andrea!

Anonimo ha detto...

New York comincia a preoccuparti, e seriamente.
Ti ritroverai un Rigo "incattivito" al 1000 % e allora non ce ne sarà per nessuno.

- 215.....vola fratello

Bassa

Simone ha detto...

bello sentirti tranquillo ... stavolta spiani il Queensboro Bridge e tiri giú tutte le foglia a central park ;)

MauroB2R ha detto...

Mi spiace tanto che devi dire "arrivederci" ad alcuni obiettivi...l'importante è che tu sia messo bene mentalmente!!
Forza e coraggio!!!

Umbe ha detto...

Dal basso della mia scarsa competenza ti consiglio non solo di dedicare del tempo agli esercizi addominali, ma di dedicare anche una sera (almeno) o un paio di pause pranzo ad esercizi di potenziamento in palestra. Potenziamento agli arti inferiori ma anche a tutto il resto del corpo, ti preservera' da tanti micro infortuni e doloretti che a lungo andare possono peggiorare.
Inoltre anche il core-training puo' essere molto utile per il tuo genere di problema. Io personalmente alla sera davanti alla tv dedico una mezz'oretta ad esercizi "alternativi" (ruoto addominali, core training, stretching) e devo dire che sto benissimo.
Ciao

Anonimo ha detto...

... e tanto stretching (e magari un po' di potenziamento con cavigliere) dei muscoletti della parte alta-interna della coscia (adduttore, perineo, ileopsoas). lo sappiamo tutti, ci rode, poi ci si abitua a non correre, poi si ricomincia sempre... la nostra vita è così. luciano er califfo.

Andreadicorsa ha detto...

@ Giancarlo: avere qualche certezza in più mi ha fatto mettere il cuore in pace. Adesso sto attento a non ingrassare troppo
@ Antherun: putroppo ho sempre fatto uan marea di km senza tanto badare al resto, alla fine però il conto arriva...spero di avere imparato, grazie dell'augurio
@Alberto: non m'interessa fare una grande maratona, mi interessa soprattutto esserci e correrla non come a Roma dove l'ho fatta in bici. ciaoooo
@Gigio: buon recupero anche a te, a presto!!!
@Franco e Gianluca: guardiamo sempre avanti cosa dici? meglio pensare in positivo, per queste cose.... c'è di molto moooolto peggio!
@Franchino: esattamente quello che pensavo io... il peggio era la rabbia di sentire 1000 ipotesi, ma se non si fanno gli esami le 1000 ipotesi restano tali (ipotesi). Ora la risonanza ha parlato chiaro, non ci resta che recuperare un pò alla volta.
@ Bassa: non iniziamo con i pronostici tempistici eh.... a NY obiettivo Rigo under 2h40, una promessa, un debito!!! Segna giù!
@Simone: se ci vieni anche tu meglio. Poi ricordati che devi andare a vincere un altro pettorale per Bress a Roma ::--))
@Mauro: di mondiali ne fanno ogni anno, come pure le maratone e le 50 km..... l'importante è star bene.....
@Umbe: Ciao Umbe, piacere di conoscerti e grazie per i suggerimenti. Mi puoi spiegare meglio che cos'è il core-training ?
grazie e a presto.
@Califfo: penso che hai ragione. il potenziamento con le cavigliere va fatto con gli elastici allungando e alzando le gambe? scusa l'ignoranza, ma come avrete capito tutti, di esercizi all'infuori delle ripetute ne so ben poco....

Andreadicorsa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lucky73 ha detto...

La pubalgia uno tosto come te se la mangia a colazione!

Jenny ha detto...

Addominali very important! Peccato però che sono noiosi da fare...ti capisco!

Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Ciao grande! Almeno adesso sai di cosa si tratta e ti puoi allenare consapevolvente. In effetti la parte superiore del nostro corpo è davvero importante anche nella corsa dove apparentemente si usano "solo" le gambe. Ti auguro un buon recupero... naturalmente è così, la corsa non deve essere tutto.
A presto campione
Fabio

Paolino73 ha detto...

Di pubalgia ho sofferto pure io nel lontano 2001,è una brutta bestia ma alla fine ne vieni fuori.Stretching degli adduttori,delle cosce,addominali,lavoro con i pesi alle gambe e soprattutto tanta pazienza.
Io ho anche risolto inserendo (dietro consiglio dell'ortopedico) di un piccolo rialzo di qualche mm nella scarpa sinistra (lato dove avevo male).

Anonimo ha detto...

andrea, intendevo i pesi che si applicano alle caviglie. io faccio anche come stretching delle quasi spaccate laterali e frontali. comunque imprescindibili gli addominali. er califfo.

Danirunner ha detto...

Mi dispiace Andrea! il l'ho risolta con l'osteopata; manipolazioni e tanta pazienza. Ma soprattutto è stata l'ozonoterapia, punture di ozono(io ne ho fatte 3) che ora vengono applicate anche al problema della pubalgia, a velocizzare la guarigione. Prova informarti dal tuo osteopata, e poi tanto stretching. Auguri, mentalamente tornerai più forte di prima, vedrai!!!

margantonio ha detto...

anche io sono uno di quelli che non dedica mai un po' di tempo agli esercizi e sicuramente ne avrei bisogno più di altri...ma siamo podisti, che ci vuoi fare, tutto quello che va al di là della corsa è tempo sprecato.
in gamba Andrea.

Alvin ha detto...

Per il mondiale la parola più appropriata è CA**O!

La giusta vendetta in una NYCM sotto le 2:30 potrebbe riappacificare un filino...tu che dici?

bressdicorsa ha detto...

aoooo adesso che sappiamo di che mali soffri e' gia' l'inizio del recupero gino...tutto passera' senza che te ne accorga,vai di bestia

Diego ha detto...

Parole saggie !!!
Bravo Rigo !!!

Anonimo ha detto...

Mannaggia Andrea! Vedrai che torni comunque più forte di prima! Magari in autunno vieni con il Bassa a farmi da lepre... un abbraccio,
Cris

stefano of course ha detto...

Pubalgico Andrea,

guarisci, incazzaTi per benino e a N.Y.C. Ti voglio nel gruppo dei primi fino all'arrivo. Mi affianco ad Alvin: sotto le 2h30'. Altrimenti smetti e fai largo a quelli veramente veloci come noi!

Si possono avere gli estremi del libretto consigliatoTi dal Bassa?

Abbraccio con molto affetto e simpatia Te e Paola.

A presto,

Stefano

Andreadicorsa ha detto...

@Lucky: mangiata anche stamattina!!!
@Jenny: beh dai se ti abitui a farli non è poi così male. c'è di molto peggio...
@Fabio: avevo un pò sottovalutato questo aspetto, contromisure prese, vediamo se funziona. Grazie di tutto e fatti vivo!!!
@Paolino: sto facendo di tutto per farla andare via. Il problema è non farla ritornare. Spero che basti il solo fatto di fare gli esercizio giusti tutti i giorni perchè sono sicuro di essere uno di coloro che di pubalgia ne soffrono cronicamente.
@Luciano: ho capito. Le spaccate mettendomi disteso a terra con le gambe a perpendicolare sul muro ho iniziato a farle anch'io. Sembra diano qualche beneficio per gli adduttori. Non mi piaceva tanto fare certi esercizi ma ormai mi sono rassegnato! Stammi bene!!!
@ Dani: Grazie stasera chiedo all'osteopata se mi consiglia l'ozono.
@ Antonio: finchè va sempre bene uno neanche ci pensa, poi iniziano i problemi e bisogna cominciare a fare anche un pò di quello ceh non ci piace... Un abbraccio e complimenti ancora x Treviso
@Alvin: tu insisti col 2h30, tempo per me inarrivabile, tantopiù a NY dove il percorso è difficilissimo. Come ripeto mi accontento di esserci in buone condizioni fisiche poi il resto verrà di conseguenza. Grazie comunque per l'alta considerazione che mi dai sempre. Invece per quanto ti riguarda alla prossima maratona ti voglio almeno sotto le 3 ore altrimenti ti spazzo via dalla Fulminea. Saluti a tutta la famigliola
@Bress: sarà così!
@Diego: grazie!
@Cris: certamente, ma dobbiamo fare meno di 3h; 4 anni fà ho fatto una sorta di scommessa con me stesso e finchè il fisico mi sorregge voglio correre le maratone sempre sotto le 3 ore, finora su 25 volte ce l'ho sempre fatta. A presto!
@Stefano: e ridaglie con sto 2h30, ma per chi mi prendete per Calcaterra? Il libretto l'ho trovato al Carrefour, ci sono un sacco di esercizi sugli addominali, non mi ricordo bene il titolo e l'autore. Stasera quando vado a casa guardo bene e domani ti so dire.

Ciaooooo a tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Gianluca Rigon ha detto...

Ciao Andrea, almeno adesso sai contro chi combattere ! Non sai quanto mi dispiace per i Mondiali !!!! Però mi fa piacere sentirti comunque ottimista e carico. L'obbiettivo NY è importante e sono sicuro che là saprai prenderti una bella soddisfazione. 2h e 30" ? Anche secondo me ce la puoi fare....
Cosa vuoi farci, sei il nostro mito !!!!!!

Albe ha detto...

...2h30"!?...secondo me non ce la puoi fare!...sarebbe record mondiale!!!
scherzo naturalmente!
2 miei amici hanno avuto la pubalgia....forti erano e fortissimi son tornati ad essere!
Auguri sinceri
Enrico

Andreadicorsa ha detto...

@ Gianluca-Enrico: mi state rompendo anche voi con il 2h30 ;;--))) dovrei migliorarmi di quasi 4 minuti che equivale a 5-6"/km non cazzate!!!!
vorrà dire che ce la metterò tutta per arrivarci più vicino possibile.
impossible is nothing, o quasi.....

Anonimo ha detto...

@Cris....deciditi se in autunno vuoi la lepre (Rigo) o la polenta (Bassa)

:-))

Albe ha detto...

..ma io ho detto che secondo me NON ce la puoi fare (conta le stanghette dopo il 30!)
ciao
Enrico

Alvin ha detto...

Andreaccio, credo molto di più ad un 2:29:59 tuo che ad un mio 2:59:59 entro i prossimi due anni... io a correre son na ciofeca e per giunta infortunata...tu piuttosto, ti ricordo che hai al collo una medaglia da campione del mondo e per noi fulminei sei il nostro esempio podistico da seguire...sbrigati a guarire perchè se teniamo Bress come esempio facciamo na brutta fine... :) :) :) :) ;)

Furio ha detto...

Un grosso in bocca al lupo Andrea

Peppe ha detto...

Ci sono passato anch'io...l'ostinazione a continuare a correre uando il dolore sembrava scomparire non hanno fatto che peggiorarmi la situazione....le lunghe e costose laser terapie. osteopati e tutto il resto sono stati poco utili....ne vieni fuori solo con il riposo assoluto, tanta ma tanta forza di volontà e molto stretching degli adduttori...Tanta pazienza ti farà tornare nuovo...In bocca al lupo

stefano of course ha detto...

Caro Andrea,

smetti di nasconderTi dietro a un dito! O 2h30' o il Bress Ti manda a correre per una società di zoppi! Andiamo! A la muerte!

Tuo Stefano

P.S. - Per il libro sugli addominali ho già avuto lumi dal Bassa, persona assai più seria e affidabile di Te.

by7 ha detto...

Andrea,

sembri comunque con un buona morale, il che e' la cosa piu' importante.
Da 40enne, confermo che gli esercizi di "core stability" e streching sono i piu' importanti.
Ho una serie di video molto interessanti con gli esercizi dimostrati in pratica. Fammi sapere come farteli arrivare.

Penso che tu possa arrivare sotto le 2h30', fai un po' di gare corte nell'estate per riprendere velocita'.
Ti consiglio caldamente di pensare alla maratona di Fukuoka. E' la maratona piu' prestigiosa al mondo (basta guardare l'albo d'oro degli ultimi 3 anni...) e il percorso e' piatto, piatto. Fai fare una bella gita in Giappone alla tua compagna e puoi goderti una manifestazione unica

Anonimo ha detto...

Vai Andrea, non ti scoraggiare, io tra una una bronchite e l'altra sono 2 mesi che non posso correre, vedrai che tutto si risolverà al più presto. Alberto M.

Andreadicorsa ha detto...

@Enrico: hai ragione a 40 anni comincia a calarmi la vista;;--))
@Alvin: lasciamo perdere il Bress, non mi da altro che delusioni. Ora che sei fresco padre punto tutto su di te, ma anche su di me! Cercherò di realizzare il tuo
pronostico e non è detto che in qualche maniera non ci riesca!!! Finchè c'è vita c'è speranza!
Ma anche tu devi provarci ok?
@Furio: grazie infinite caro Furio, come vedi non mi abbatto più di tanto, il peggio sembra ormai passato
@Peppe: non è detto che sia assolutamente necessario l'assoluto riposo. L'importante è conoscersi e andare in base alle sensazion iche si percepiscono. Se si sente dolore bisogna fermarsi subito altrimenti con calma si può proseguire. Un grdino alla volta però. Riguardo ai costi, non parlarmente.... per fortuna che il mio amico Claudio (fisioterapista) si sta dimostrando un vero amico. I dottori invece si fanno pagare profumatamente......
@Stefano: Caro Stefano non ho paura che Bress mi mandi via, sono il Vice presidente co-fondatore della Fulminea, nessuno può mandarmi via.
@By7: certo che mi piacerebbe vedere questi esercizi, come possiamo fare??
Per la maratona di Fukuoka invece: è quella dove ci si può iscrivere solo con un tempo < a 2.45? Rischierei di arrivare ultimo, ma mi piacerebbe farla per poter visitare il Giappone e quelle zone che non ho mai visto. Ci faccio un pensiero sperando che no nsia a ridosso della NYC marathone del 1° Novembre. Mi puoi dare qualche altra informazione?
Grazie 1000 a presto
@Albertone: caro amico mio ci consoleremo a vicenda.... Tieni duro che ormai con l'arrivo della primavera i tuoi malanni di stagione se ne andranno. Stasera andiamo a farci una corsetta di 30' insieme? Se dici ci incontriamo come ai vecchi tempi ai cassonetti alle 18.50?
fammi sapere....

by7 ha detto...

Caro Andrea,

se non ti dispiace, lasciami la tua mail (magari come commento al mio blog, non la pubblichero') e ti mandero' un link per scaricare gli esercizi e alcune informazioni ulteriori su Fukuoka (che si disputa la 1a settimana di dicembre)

Andreadicorsa ha detto...

Grazie 1000 Roberto (By7) ho ricevuto i filmati e i PDF, sono tutti molto chiari e ben illustrati, in tutto sono circa 26 esercizi che ti fanno passare in un battibaleno i 20-30 minuti di ginnastica

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails