sabato 23 gennaio 2010

Siamo sulla buona strada

Stasera allenamento di quelli che lasciano il segno, a soli 5 giorni dalla Montefortiana il programma prevedeva una seduta piuttosto impegnativa di 5 ripetute lunghe da 2000 metri con recuperi da 800. Ho deciso che da qui a Treviso quando sarà ora di fare allenamenti di qualità, almeno una due volte la settimana, mi recherò alla pista di Schio. Quindi uscita dal lavoro anticipata di mezzora e via 12 km di macchina fino al Centro Federale. Come detto in programma un 5x2ooo di quelli furiosi. Temperatura di 2°, parto con un abbigliamento abbastanza pesante con calzamaglia, maglia tecnica a maniche lunghe, berretto, guanti di lana e giubbetto Gore. Scarpe Saucony Sinister, al polso il Garmin Forerunner 310 ovviamente utilizzato solo come cronometro. Parto per i primi 4 km di riscaldamento e già dopo 2 km mi tolgo al volo il giubbetto non voglio intrighi durante le ripetute e non voglio fermarmi neanche un istante, ho già caldo al pensiero che tra un pò tirero a tutta. Termino i 10 giri di riscaldamento e mi lancio per i miei 2000, ecco i risultati:
1° 2000 in 6'57"
2° 2000 in 6'53"
3° 2000 in 6'53"
4° 2000 in 6'57"
5° 2000 in 6'57"
recuperi da 800 metri in 3'45".
In totale tra riscaldamento, ripetute e recuperi ho corso 18 km in 1h09'58" raggiungendo una frequenza cardiaca max di 169 e media di 154. Ho fatto molta fatica e ho dato il massimo e questo è dimostrato anche dai valori di FC. Devo dire però che ultimamente mi sento veramente in miglioramento, delle nuove motivazioni mi stanno spingendo e poi non sentire male mi da ancora più fiducia. Non sono andato male, ho ottenuto tempi simili rispetto ai miei momenti migliori e sono convinto che sulle gambe avevo ancora le cicatrici della Montefortiana, quindi avrei potuto fare ancora meglio. Avanti così che siamo sulla buona strada!

P.s. per i patiti del Garmin, segnalo per l'ennesima volta che per correre in pista non serve proprio a niente visto che ci sono dei riferimenti precisi ogni 100 metri. Tanto per la cronaca nei 18 km percorsi, ovvero 45 giri, il Forerunner 310 mi ha indicato 18,70 km con uno scarto di quasi il +4% dalla realtà.

12 commenti:

Luca ha detto...

Ciao Andrea sono Luca il ragazzo di Pordenone (Azzano Runners). Ci siamo conosciuti sul palco premiazioni della Montefortiana. Come ho avuto modo di dirti in velocità in quel momento avevo il piacere di conoscerti e di ringraziarti perchè durante il lungo travaglio che mi ha portato a quasi 2 anni di interruzione (tranne qualche sporadica ripresa seguita da una inesorabile ed inevitabile ricaduta) il solo poter seguire tramite il blog le tue performance (come quelle di altri mitici blogger) mi dava nuova linfa e nuovi stimoli nella ricerca di uscire da quel tunnel.
Ora per fortuna va meglio, devo sempre stare attento ai segnali del mio corpo ma la voglia di fare è TANTA. Quindi grazie, continua così e a presto su qualche strada.. con le scarpette ai piedi ovviamante.
Ciao Luca

Tosto ha detto...

A volte le sensazioni di benessere fanno di più degli allenamenti. vai così e attento a non romperti in vista di Treviso!

Furio ha detto...

Anche io uso il forerunner 205 in pista solo come cronometro; troverei inconcepibile fare diversamente.
Ci manca poi che qualcuno esca con, ma questa pista è più lunga.. gli stessi discorsi che si sentono alle maratonine/maratone.
La misurazione però non è mai uscita sballata del 4% come è successo a te; che settaggio di lettura usi? Ogni secondo o ogni tre?

Allenamento buonissimo complimenti!

luca ha detto...

Bene bene, era un pezzo che non sprizzavi ottimismo dai tuoi post! Continua così, e se dai tregua al tuo fegato migliorerai ancora!

GIAN CARLO ha detto...

A parte che in pista si fa sempre un po' di + perchè la distanza è misurata all'anello, poi è noto che il garmin sul dritto senza coperture strane(palazzi alberi) è ok, quando si tende a curvare parecchio "regala". Comunque se tu rifai lo stesso allenamento vedrai che il risultato che ti da è sicuramente diverso... avvalorando il fatto che di certo non è preciso.

massi7312 ha detto...

Ciao Andrea, niente da dire, stai tornando come prima, anzi più veloce di prima; le 2 ore e 40 le sfondi a TV!
Domanda tecnica: siccome vorrei "garminizzarmi" anch'io, notavo che, leggendo qua e là, le misurazioni del Garmin sono leggermente maggiori del reale percorso. Forse dico una cazzata ma.. non è che il Garmin al polso tiene conto delle oscillazioni delle braccia e quindi registra una distanza maggiore di quella reale?? Se così fosse, per la max precisione bisognerebbe ad es. posizionare il GPS sulla caviglia o sulla scarpa?
Grazie per l'interessamento e a tutti per eventuali risposte.
massi

Albe che corre ha detto...

ciao Andrea e complimenti per i 2000!
..Pista o non pista il garmin io l'ho abbandonato da un pò!

Andreadicorsa ha detto...

@Luca: Ciao Luca il piacere è stato tutto mio, sono contento che un pò alla volta ti sei ristabilito! Ci vediamo presto a qualche gara! Grazie x la visita!
@Tosto: attento a non portare sfiga, a te ammazzo varda!!!!
@Furio: il 310 non ha possibilità di settaggio della lettura, ma poco importa in pista sballa come tutti i gps. In strada invece lo reputo molto preciso. Nel mio solito giro di 15 km i riferimenti km mi cadono sempre metro più metro meno nei soliti punti. domenica alla montefortiana mi ha segnato 21,280 km. francamente mi fanno ridere quelli che continuano a lamentarsi che le gare sono più lunghe solo perchè si fidano della misurazioni Garmin.
@Luca Muto: non possiamo mica essere perfetti, ma adesso entro in Ramadan:-)
e tu datti una mossa rimettiti a correre in fretta
@Gian: daccordissimo!!!!!
@Massi: sinceramente non saprei cosa risponderti ma non penso che sia come dici, comunque posso confermarti che come detto a Furio in strada il Garmin è estremamente affidabile e preciso, se ti da un errore di 100-150 metri ogni 10 km penso che non cambi la vita a nessuno...
@Albe: Il Garmin a qualcuno piace a qualcuno no...... io personalmente mi ci sono affezionato e non lo abbandono mai::--))

massi7312 ha detto...

Grazie Andrea!
Infatti era una domanda "accademica" più che altro, però strano il fatto che a tutti segni sempre di più che di meno.. mi son fatto sta idea perchè in diverse gare ho notato gente col sensore allacciato alla scarpa, forse vogliono essere più precisi.. mah!

Anonimo ha detto...

e andiamo...andiamo....cosi mi piace...sentirti cosi....ci siamo....
avanti tutta....si prevede.... :-))

Bassa

Jenny ha detto...

Bravissimo! Vero che il garmin sballa un casino a girare in tondo!!!

Andreadicorsa ha detto...

@BaSSA: ci siamo
@Jenny: si hai ragione! ciao!!

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails