lunedì 5 maggio 2008

9^ Maratona d'Europa a Trieste

Il week end appena trascorso da me e Paola a Trieste insieme agli amici Andrea, Daniela, Maurizio e Chiara, è uno di quelli che rimarrà per molto tempo nella mia memoria. Giunti a Trieste in treno già da venerdì pomeriggio ci siamo divertiti a girare per la città e per l'expò che abbiamo imparato a memoria. Trieste è una città bellissima con le sue grandi piazze, i bei palazzi storici e il magnifico lungo mare, il tutto è stato accompagnato da tre giornate di caldo sole estivo che ci hanno fatto stare ancora meglio. Alla maratona avevo il compito di fare il pace maker delle 3 ore assieme all'amico Gianni Panfili. Siamo partiti ad un'andatura leggermente più veloce rispetto a quella della tabella di marcia prefissata di 4'15"/Km, tenendo presente che dal 20° Km al 23°-24° Km avremmo dovuto affrontare 5-6 Km di leggera salita e per forza di cosa per non perdere troppi "pezzi" avremmo dovuto salire un po' piu' lentamente. Pertanto abbiamo impostato un ritmo sui 4'12" al Km, transitando al 10° Km in 42'05", a questo punto il gruppetto delle 3 ore era composto da una trentina di atleti, ma alcuni a mio avviso erano destinati a staccarsi molto presto, visto l'affanno con cui correvano e respiravano...e così fu..... Scorre tutto tranquillo, passiamo al 15° Km a 4'12" al 16° Km a 4'17" al 17° Km a 4'14" al 18° Km a 4'15" al 19° Km a 4'14", al 20° Km inizia la salita e rallentiamo leggermente l'andatura, il gruppo si è già leggermente assotigliato, mi giro spesso a contare le persone, non siamo più di 20 elementi, passiamo il 20° Km a 4'23", il 21° Km a 4'29", alla mezza in 1h 30' 18" leggermente in ritardo sulla tabella, i chilometri iniziali corsi piu' veloci non sono bastati a compensare il tempo perso in salita dove io e Gianni abbiamo dovuto rallentare per non rimanere da soli, percorriamo il 22° Km in 4'20" il 23° e il 24° Km in 4'15", da qui in poi inizia la discesa e decidiamo di allungare leggermente per rimetterci in linea con la tabella, purtroppo molti sono arrivati in cima alla salita stremati e non riescono a tenere il 4'10" che impostiamo lungo la discesa, transitiamo al 30° Km in 2 ore 7' e 52" praticamente in linea perfetta con la tabella, ma il gruppo delle 3 ore praticamente non esiste più, siamo in 2 pacer più altri 2-3 atleti, che delusione. A questo puntiamo ad aiutare il più possibile questi 2-3 ragazzi. Giungiamo Trieste e rimaniamo con un "cliente" solo, almeno lui spero ce la farà ma è molto stanco, gli prendo l'acqua ai ristori, gli passo le mie maltodestrine, lo incito al massimo e lui tiene duro, resiste sino al traguardo dove chiudiamo in 2h59'28" appena sotto il muro delle 3 ore. Cosa dire di questa maratona? Per quanto mi riguarda un ottimo allenamento per la 100 Km del Passatore del 31 Maggio che si avvicina sempre di più. Aggiunti agli altri 22 km che ho fatto la sera dopo essere tornato a casa, i chilometri da me percorsi oggi sono ben 65 in circa 4 ore e 30. Un duro sacrificio andare a correre ieri sera fino alle ore 22 che spero sarà ricompensato il 31 di Maggio. Una bel percorso quello dalla maratona di Trieste, secondo me però è stato un errore fare correre ai maratoneti i 21 km finali mischiati agli ultimi concorrenti della mezza maratona. Chi puntava a fare il record personale è stato sicuramente ostacolato e penalizzato a dover superare facendo slalom gli ultimi, e chiaramente molto più lenti, concorrenti della mezza. Le traiettorie per forza di cose si sono decisamente allungate e i ristori sono diventati problematici. Per il resto tutto bello. A presto pubblicherò il resoconto dell'amico Andrea Bassanesi che ha chiuso con il tempo di 3 ore 11'34" (a circa 3 minuti dal record personale) in 7' posizione di categoria e 83' assoluto.484 - RIGO ANDREA, Categoria: MM35
Intermedio 10Km, 00:42:05, passo 4.12
Mezza Maratona 21.097, 01:30:18, passo 4.16
Intermedio 30Km, 02:07:52, passo 4.15
Arrivo 42.195, 02:59:28, passo 4.15

8 commenti:

Monica ha detto...

di un altro pianeta :-) passatore si avvicina!!

Alvin ha detto...

Mii oh...da Paura!!! 65km in 4h:30chi ti ferma più? Vola Andrea vola!

paola ha detto...

che piccolo che sei nelle foto! ti hanno ripreso proprio da lontano!

Anonimo ha detto...

sei proprio un orologino....gino perchè sei piccolo nella foto ma di un preciso....azzz...giga robot...

bassa :-))

nicola ha detto...

ciao andrea,
mi chiamo Nicola, sono quel ragazzo di 27 anni che domenica correva la prima maratona e ha "mollato" al km 38,5 della società degli amici del tram di opicina. ho cercato il tuo nome e quello dell'altro pace maker (gianni) sul sito della bavisela e poi ho rintracciato il blog su google. volevo ringraziarti di cuore dell'aiuto datomi domenica. senza il vostro aiuto sicuramente non sarei riuscito a gestirmi e sarei scoppiato. per me è stato comunque un risultato eccezionale, speravo di andare sotto le 3h e 10. lo scorso luglio, proprio quando avevo ricomiciato a fare atletica da 2 mesi dopo 10 anni, mi lesionai seriamente i legamenti della caviglia per una caduta. ho ricomiciato a correre a gennaio. è stata una sfida,non sai quanto ci tenevo, spesso mi allenavo alle 10 di sera con la bora quando finivo di lavorare dal laboratorio sul carso. alla fine ce l'ho fatta ma l'aiuto ricevuto da te e gianni è stato indispensabile. mi dispiace perchè prorpio tu ci contavi e ho visto le 3 ore a portata di mano, ma ti giuro dopo le gallerie ho cominciato ad accusare ed all'improvviso e nel giro di 500 metri mi sono sentito mancare. l'integratore che mi hai dato mi avrà fatto gudagnare almeno un minuto. il km 40-41 è stato il più brutto, sarò andato a 6 al km,poi mi sono sentito meglio e avrò chiuso l'ultimo km almeno sotto i 5 la km, con un 3h 2min e 38 sec. grazie ancora di cuore,almeno per me domenica siete stati indispensabili svolgendo un lavoro perfetto.se avessi fallito sarebbe stato un disastro, mi avete colmato un gap di esperienza fondamentale.
mi sento motivatyissimo ad abbattere quel muro delle 3 ore. purtroppo la caviglia mi si è gonfiata infiammandosi, e starò fermo una settimana o due ma penso di fare venezia il 26 ottobre.
spero di rivedervi
grazie ancora

Andrea ha detto...

ciao Nicola, da come correvi avrei giurato che ce l'avresti fatta. Hai una corsa che e un fisico che ti peremetteranno presto di andare sotto le 2h50', purtroppo la maratona e' bastarda e gli ultimi 5-7km sono sempre i piu' duri, si tratta solo allenarsi e fare molti lunghi di 30-35km poi facilmente raggiungerai tempi impensabili oggi. comunque il tempo di 3h02 alla prima maratona è un risultato straordinario, c'e' gente che se lo sogna tutta la vita, hai visto il gruppone delle 3 ore quanto in fretta si è squagliato.....il merito del risultato e' tutto tuo, della tua preparazione e delle tue gambe, noi nel nostro piccolo abbiamo cercato di tenere un ritmo regolare fino alla fine, un caro saluto

Marco ha detto...

Bellissimo resoconto!!! Complimenti per il tuo "lavoro" di pacer che aiuta tanto gli altri!
Per me Trieste 2008 e' stata la prima maratona (sono ancora un gran bel tapascione ma non mi lamento... pian piano arriveranno anche risultati migliori...) e ormai il tarlo ha cominciato a fare il suo lavoro e gia' penso alla prossima (direi Venezia...).
Leggere poi racconti come il tuo rinforza ulteriormente i miei propositi!

Ciao!
Marco

PS: scusa se "uso" questo spazio per contattare terzi ma... Nicola, degli amici del tram di opicina, in che laboratorio del Carso lavori?? No perche' anch'io lavoro in un laboratorio sul Carso (sincrotrone)... magari ci conosciamo gia'????
Scusa Andrea per questa divagazione...!!! ;-)

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Ti potrebbe anche interessare

Related Posts with Thumbnails